A Milano Pinocchio parla dialetto – Teatro


(ANSA) – MILANO, 24 GEN – A Milano Pinocchio parla dialetto.
   
Lombardo, per la precisione. E’ questa l’ultima proposta
teatrale di Sabina Negri. Prendendo il testo dell’opera di
Collodi tradotta in lumbard da Tranquillo Salvatori, l’autrice
ne ha fatto un adattamento drammaturgico, in scena l’1-2-3
febbraio al teatro Gerolamo di piazza Beccaria. Nei panni di
Pinocchio, Mario Sala, che ripercorre in dialetto le avventure
del burattino. “L’idea – spiega Sabina Negri, che cura la regia
con Lorenzo Loris – è stata quella di dare a Pinocchio 55 anni,
e fargli rivivere l’infanzia. Sul palco Pinocchio, El Pinocc,
incontra i vari personaggi della sua vita da burattino,
Geppetto, il Gatto e la Volpe, Lucignolo, la Fata Turchina. Ed è
a loro che racconta la sua storia. Solo che loro parlano in
italiano. Lui, che l’italiano lo ha imparato a scuola, a 55 anni
preferisce farlo in dialetto”. In scena anche i Duperdu (Marta
Marangoni e Fabio Wolf), che curano anche le musiche, mentre le
maschere e i disegni sono di Giovanni Franzi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:








https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi