A nuovo gli affreschi Vittorie a Roma – Arte


(ANSA) – ROMA, 18 DIC – La celebrazione delle Vittorie della
Grande Guerra sui campi di battaglia in cui avevano combattuto
in prima persona e il ritorno alla più alta tradizione italiana
rinascimentale e barocca dell’affresco. Questo raccontano le
scene dipinte a Roma tra il 1936 e il 1938 nella Corte della
Casa Madre dei Mutilati e Invalidi di Guerra negli anni Trenta
da Antonio Giuseppe Santagata e Cipriano Efisio Oppo. Dopo otto
mesi di lavori tornano a nuova vita quasi cento dei circa
cinquecento metri quadrati di pareti affrescate dai due grandi
artisti nel porticato del suggestivo edificio progettato da
Marcello Piacentini, l’architetto del Duce. E’ la prima tappa di
un lavoro reso possibile grazie a un bando della presidenza del
Consiglio dei Ministri per le iniziative pensate per il
centenario della fine della Grande Guerra ed eseguito con la
supervisione della Soprintendenza Speciale di Roma. A curarlo
Lucia Morganti e Valentina White.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:









https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi