A Palazzo Ducale arriva De Chirico – Arte


(ANSA) – GENOVA, 22 FEB – Comincia a Genova la primavera di
Palazzo Ducale, sotto la guida di Serena Bertolucci, nuovo
direttore che lavorerà fianco a fianco con il presidente della
Fondazione per la cultura Luca Bizzarri. “Si comincia con una
grande mostra dedicata a De Chirico – ha detto oggi Bertolucci
nella sua prima uscita pubblica – con la collaborazione di
grandi musei nazionali che hanno scelto questa mostra per
dimostrare la loro attenzione alla città”.
“L’anno che verrà a Palazzo Ducale prevede oltre 600 eventi e
molte sorprese a partire dalla mostra per il compleanno di Lele
Luzzati e i lavori di restauro ai due ‘teatrini’, magnifiche
strutture a pianta semiellittica, con una superficie di 180 mq e
la cavea a forma di piramide”. Palazzo Ducale, ha detto ancora
Bertolucci “non è solo un contenitore, ma un luogo. E io sono
sempre più convinta del ruolo sociale della cultura. Faremo una
campagna continua per valorizzare i luoghi di Palazzo Ducale”.
   
Una campagna, a partire dalla bellissima cappella del Doge,
esempio di Seicento genovese dove adesso è custodito il
‘Cannone’ di Paganini, cuore della mostra ‘Paganini Rockstar’
che ha richiamato oltre 40 mila visitatori e che ora lascerà il
posto all’allestimento su De Chirico.
   
Tra le novità quest’anno anche le mostre di arte
contemporanea la prima delle quali dedicata a Claire Fontaine
con ‘La borsa e la vita’, mostra dedicata ai soldi che prevede
spin off nei caveau delle banche, e consolidate rassegne di
Limes e ‘La storia in piazza’, concerti e spazi dedicati ai
giovani.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:








https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi