Adolescenti inventano stupri di ‘neri’ – Cronaca


(ANSA) – MILANO, 26 OTT – Negli ultimi mesi a Milano si sono
verificati due casi di presunti stupri denunciati da adolescenti
che hanno accusato “uomini di colore” e che poi si sono rivelati
inventati, dopo le indagini della Squadra mobile milanese,
coordinate dal procuratore aggiunto Maria Letizia Mannella e dal
pm Antonia Pavan.
Ieri, infatti, dopo mesi di accertamenti da parte di
investigatori e inquirenti, una ragazza di 15 anni ha finalmente
ammesso davanti al pm che una violenza denunciata lo scorso
agosto era solo una bugia che aveva usato perché temeva di
essere rimasta incinta da una relazione con un 18enne. La
ragazza, in particolare, ai primi di agosto si era fatta
accompagnare dai genitori dai carabinieri e alla clinica
Mangiagalli di Milano. Un’altra ragazza, sempre la scorsa
estate, aveva parlato di abusi subiti in un boschetto da parte
di un “immigrato”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA










https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/cronaca_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi