Aldo, senza G. e G. viaggio in solitaria – Cinema


(ANSA) – ROMA, 18 MAR – Aldo Baglio, per la prima volta senza
Giovanni e Giacomo, spezza il trio e fa il suo “viaggio in
solitaria” con una commedia sul razzismo e sulla diversità,
‘Scappo a casa’ di Enrico Lando, in sala dal 21/3 con Medusa in
400 copie. Ma niente paura, nessuna rottura dello storico
terzetto: “In agosto cominceremo a girare il prossimo film” dice
a Roma l’attore con tono rassicurante.
   
Protagonista del film è Michele (Aldo), un meccanico per cui
conta solo l’apparire, le belle donne, guidare macchine di lusso
non sue. Usa poi il parrucchino, qualche farmaco stimolatore ed
è soprattutto razzista: per lui, se non sei un italianissimo
maschio alfa con fisico palestrato e non hai un Rolex, sei
disprezzabile e da allontanare. Ma tutto si ribalta quando
Michele va a Budapest per lavoro e si ritrova vittima di tutta
una serie di incidenti che lo rendono solo un migrante tra i
migranti.
Alla domanda se in questa sua impresa in solitaria abbia
guardato a Checco Zalone, replica: “No, ma vorrei fare i suoi
incassi”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi