Altaroma Cini tra Romagna e moda agender – Moda


(ANSA) – ROMA, 25 GEN – La premessa è quella del racconto di
una storia d’amore tra Laura e Marco, ragazzi di una città di
provincia negli anni Novanta. Ma sulle note di “Romagna mia”,
Federico Cini ha portato sulla passerella di Altaroma una
collezione talmente moderna da superare i confini di genere e di
stagione. Gonne per lui, portate con calosce di gomma, pantaloni
larghissimi per entrambe, tubini di maglia di nuovo per lui,
cappottoni in lana spessa, camicie plissè per tutti, trench,
grembiuli di cotone in tessuti camicia, veli colorati da sposa a
coprire modelli e modelle. Tutto nero, bianco, ecru, glicine e
arancio evidenziatore.
“Ho raccontato la storia d’amore dei miei genitori. Ho rifatto i
tailleur di mia madre e i cappotti di mio padre, ho arricchito
le silhouette con i drappeggi delle rappresentazioni di Plauto,
commediografo romano nato a Sarsina, dove sono nato e vivo.
   
Infine, i miei viaggi all’estero e la decisione di tornare
citati dalla canzone Romagna, Romagna mia lontan da te non si
può star!.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:








https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi