Amichevoli: l’Argentina sorride con Icardi-Dybala, vince Brasile ma Neymar si fa male


MENDOZA (ARGENTINA) –  Gli ‘italiani’ Mauro Icardi e Paulo Dybala hanno trascinato alla vittoria l’Argentina nel test amichevole contro il Messico, all’Estadio Malvinas Argentinas di Mendoza. L’Albiceleste guidata dal ct Scaloni si è imposta 2-0, grazie alle reti dell’interista che ha sbloccato il match dopo appena 2 minuti e dello juventino, che ha chiuso i conti all’87’, entrato da pochi minuti proprio al posto del capitano nerazzurro. Sulla rete della ‘Joja’ assist del viola Giovanni Simeone, in scena dal 73′. Fra i titolari anche Rodrigo De Paul dell’Udinese.

ICARDI: “GRUPPO AFFIATATO, ORA CI DIVERTIAMO” – “Sono davvero felice: è sempre una grande emozione segnare con la maglia della Nazionale. Per un attaccante è tutto. Ora qui c’è un gruppo vero, giovane e affiatato. Ci divertiamo: stiamo costruendo qualcosa di importante. Prima non era così”. Queste le parole di Mauro Icardi dopo il successo nella notte italiana. A fargli eco Paulo Dybala, anche lui a segno nel test dell’Albiceleste. “Un bel modo per cancellare la espulsione che ho rimediato contro l’Uruguay. Anche in quella partita però stavo giocando bene. L’energia positiva della gente e dei compagni attorno a me non è mai mancata ed è sempre determinante”, ha detto lo juventino.

VINCE IL BRASILE MA NEYMAR S’INFORTUNA – Nelle altre amichevoli d’Oltreoceano, il Cile ha sconfitto per 4-1 l’Honduras (doppietta dell’ex Juve Vidal), il Costa Rica ha vinto per 3-2 fuori casa contro il Perù, mentre l’Ecuador ha espugnato Panama (1-2). Successo anche per il Brasile, che ha superato in amichevole per 1-0 il Camerun a Milton Keynes (Inghilterra), sul terreno dell’MK stadium. Ha deciso il match un gol realizzato al 45′ da Richarlison, che all’8′ aveva sostituito l’infortunato Neymar.

L’attaccante del Psg è uscito per un guaio muscolare, toccandosi l’inguine dopo un tiro sbagliato. Per la stella della Selecao si parla di problema all’adduttore, verosimilmente uno stiramento. “Grazie a tutti quelli che mi hanno mandato messaggi di incoraggiamento, sperando in una mia pronta guarigione. Penso che non sia niente di grave. Sono molto felice e orgoglioso di aver raggiunto la centesima con la maglia verdeoro, sono sempre molto orgoglioso di difendere la selezione più grande del mondo”. Così, su Instagram, Neymar, che eseguirà oggi tutti gli accertamenti del caso. In ansia i tifosi del Psg: la prossima settimana (mercoledì 28 novembre) c’è la gara di Champions, forse decisiva, contro il Liverpool.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi