Android, scoperte app infette con 600.000 download


ROMA – Oltre 600.000 utenti hanno scaricato da Google Play (il negozio digitale della app Android) malware mascherati da app infette. Un esercito. A scoprirlo è stato Lukas Stefanko, ricercatore della società di sicurezza informatica Eset. Il grosso delle infezioni (circa 580.000) arriva da 13 applicazioni infette (immediatamente bloccate da Google), tutte dello stesso sviluppatore e tutte di giochi che simulavano la guida di moto, tir (come Truck Cargo Simulator) e automobili.

Il malware contenuto nell’app non era semplice da scoprire: le app non funzionavano, chiudendosi poco secondi dopo l’avvio, ma agli utenti poteva sembrare un semplice baco tecnico. Troppo tardi: il malware si acquattava nei dispositivi degli utenti e si attivava ogni volta che lo smartphone o il tablet si accendeva. Un portavoce di Google ha confermato che le app “violano le norme di Play Store e sono state rimosse”. E’ però una brutta notizia la capacità di infiltrarsi in un ambiente ufficiale e protetto. Non è certo una novità assoluta: poche ore dopo Stefanko ha individuato e segnalato altre 9 app infette, questa volta rivolte ai bambini (la più popolare è “How to draw and color any cartoon”). Hanno messo insieme 23.000
download.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/tecnologia/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi