Balla nei ricordi della figlia Elica – Arte


(ANSA) – ROMA, 26 APR – “Elica Balla, l’arte in tempo di
guerra” è una mostra a cura di Bianca Cimiotta Lami e Simone
Aleandri che, alla Casa della Memoria e della Storia fino al 16
maggio, racconta la vita familiare e l’attività artistica di
casa Balla attraverso i dipinti, le testimonianze e gli scritti
di Elica, la minore delle due figlie di Giacomo Balla.
Il percorso della rassegna procede lungo un binario storico che
sfiora significativi episodi della Seconda Guerra Mondiale,
rendendone testimonianza sia con la documentazione letteraria,
sia con alcune opere di Elica e di Luce Balla. Elica, nata nel
1914 e morta nel 1993, è stata l’autrice di un prezioso libro
biografico “Con Balla”, edito in tre volumi da Multhipla
Edizioni tra il 1984 e il 1986. Da questo diario del quotidiano
sono stati tratti i brani che accompagnano l’interessante e
corposo nucleo iconografico di dipinti e di disegni a pastello
relativi agli anni della guerra, oltre ad alcune opere dedicate
alla ricostruzione post bellica.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi