Basket, Nba: James irriconoscibile, i Lakers crollano a Denver


ROMA – No Lebron, no party. Pesantissima sconfitta dei Lakers (11-9) in casa di Denver (11-7): al Pepsi Center i Nuggets approfittano della serata storta di James (soltanto 14 punti, mai così male in stagione) per schiantare 117-85 i gialloviola, che dimostrano di far fatica a ingranare se la loro stella non è in giornata.

SUPER JOKIC, NOTTE FONDA LA – Per la squadra di coach Malone invece vittoria (la quarta consecutiva) del gruppo con 20 punti a testa di Paul Millsap, Jamal Murray e Malik Beasley e uno straordinario terzo quarto di Nikola Jokic, trascinatore dopo l’intervallo con 12 dei suoi 14 punti totali. Per LA, in cui Lonzo Ball si è arreso al dolore alla caviglia nel terzo periodo e con James a dir poco sottotono, è notte fonda.


Basket, Nba: James irriconoscibile, i Lakers crollano a Denver

Kawhi Leonard in azione durante Memphis-Toronto

TORONTO FORZA 6 – Spettacolare match al FedExForum di Memphis tra i Grizzlies (12-8) e i Toronto Raptors (18-4). Vittoria in rimonta 122-114 per gli ospiti, trascinati dai 24 punti e 6 assist di Kevin Lowry. Partita inizialmente nelle mani dei padroni di casa, avanti 71-59 all’intervallo fino ad un massimo vantaggio di +17, che però pian piano subiscono il ritorno dei Raptors: oltre a Lowry, perfetti al tiro Ibaka, Leonard e VanVleet. Ai Grizzlies non bastano i 27 punti di Marc Gasol. “Abbiamo iniziato malissimo, ma poi siamo risaliti bene e abbiamo fatto quello che dovevamo fare per vincere la gara”, il commento di Lowry. Per Toronto è la sesta vittoria di fila, il modo migliore per prepararsi in vista del prossimo big-match contro Golden State nella notte italiana di giovedì.

OK DETROIT E INDIANA – Nelle altre gare Indiana passa 109-104 a Phoenix, con i Suns (4-18) sempre più ultimi a Ovest. Per i Pacers (13-8), privi ancora di Oladipo, topscorer Sabonis con 21 punti a referto. Successo esterno anche per Atlanta in casa di Miami per 115-113. Agli Heat (7-13) non bastano i 22 punti di Richardson e i 18 di Wade, gli Hawks (5-16) interrompono la striscia di 7 sconfitte consecutive in trasferta nonostante il pesante parziale di 0-14 a metà dell’ultimo quarto che avevo rimesso in partita i ragazzi di Spoelstra. Infine vittoria 115-108 di Detroit sui Knicks. Blake Griffin ne segna 30 confermando l’ottimo momento dei Pistons (11-7), arrivati al terzo successo di fila, il settimo nelle ultime nove. A New York (7-15) non bastano i 24 di Trier.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi