Boxe, inchiesta su Aiba: Cio congela programmazione torneo Tokyo 2020


TOKYO – Il Comitato Olimpico Internazionale dice basta alla boxe ai Giochi, almeno per il momento. L’inchiesta che riguarda l’Aiba, la Federazione internazionale di pugilato, rischia di portare alla clamorosa cancellazione della disciplina a partire da Tokyo 2020. Il Cio al momento ha deciso di congelare la programmazione del torneo di pugilato dei prossimi Giochi. Nel mirino del comitato olimpico internazionale c’è Gafur Rakhimov, il discusso milionario uzbeko che è diventato presidente dell’Aiba.

Rakhimov è inserito in una blacklist del Tesoro statunitense e, in passato, è stato già allontanato dal Cio in occasione dei Giochi di Sydney, Pechino e Londra, quando gli venne rifiutato l’accredito. Un mese fa gli è stato inoltre negato l’accesso ai Giochi giovanili di Buenos Aires. I conti dell’Aiba, tornati improvvisamente fiorenti al momento dell’elezione di Rakhimov, non convincono il Cio. “L’obiettivo è ancora avere un torneo di boxe a Tokyo”, ha dichiarato Kit McConnell, direttore sportivo del Cio, ma il caso è ancora aperto. L’esito si attende per giugno, quando a Losanna si terrà la riunione dell’Esecutivo. Al momento, l’Aiba non può utilizzare i cinque cerchi olimpici e il logo di Tokyo 2020.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi