Cadavere carbonizzato, non identificato – Cronaca


(ANSA) – MILANO, 31 MAR – Potrebbe essere di un uomo, secondo
le prime ipotesi degli inquirenti, il cadavere carbonizzato e
fatto a pezzi trovato ieri sera dai vigili del fuoco al termine
dello spegnimento di un incendio doloso in via Cascina dei
prati, alla periferia nord di Milano, nel quartiere della
Bovisasca. Inquirenti e investigatori sono al lavoro per
identificare la vittima. Un lavoro non semplice, a partire
dall’accertamento del sesso, visto che il corpo è carbonizzato.
   
Al momento del ritrovamento al cadavere mancavano la testa,
parte delle braccia e delle gambe, amputate all’altezza delle
ginocchia. Le parti mancanti sono state trovate a poca distanza
dal corpo, che giaceva a lato di un gabbiotto usato per la
raccolta dei rifiuti condominiali e che solitamente è chiuso a
chiave. Sul posto sono stati trovati anche una tanica nera e una
bombola di gas, che non è esplosa e che i pompieri hanno
spostato per precauzione.
Sulla vicenda indaga il pm Paolo Storari.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi