Cambiamenti climatici, Torino scommette sulle farfalle per sostituire le api


Usare le farfalle al posto delle api per le impollinare e differenziare le coltivazioni. La città di Torino fa da apripista nel favorire la biodiversità tramite insetti “amici dell’agricoltura”. Al punto che il suo modello verrà studiato in tutta Europa. Oggi nel capoluogo piemontese sarà in visita una delegazione proveniente dalla Grecia. Il Comune di Torino li accompagnerà in un tour alla scoperta dell’orticultura urbana, nata all’interno del progetto ProGIreg. Sullo sfondo degli Orti Generali, in strada Castello di Mirafiori, verrà loro raccontata l’attività di biomonitoraggio delle farfalle. Il primo passo dei ricercatori è stato quello di inserire sul terreno da coltivare piante che favorissero la presenza di questi insetti. Poi hanno osservato il loro comportamento, con un occhio di riguardo per l’impollinazione. Insomma, le api, sono state di fatto spodestate.

“Nell’ambito dei cambiamenti ambientali e degli effetti sull’ecosistema – spiegano i ricercatori – insetti diversi possono rappresentare una soluzione per il mantenimento dell’impollinazione e una risposta alla scomparsa delle api” . Al progetto ha collaborato l’Università di Torino. Finita la lezione, i greci faranno rientro a casa per importare sulle loro colline questo modello. Non tutte le piante sono però adatte ad attirare le farfalle. Tra quelle in grado di catturare l’attenzione di questi insetti spicca ad esempio il timo.
ProRIreg – che sta per “Productive Green Infrastructure for Post-industrial Urban Regeneration” – è un progetto della durata tra i 3 e i 5 anni, finanziato dalla Commissione europea che prevede, tra gli obiettivi, la collaborazione attiva della cittadinanza per costruire un ecosistema ecologico e umano.


http://www.repubblica.it/rss/ambiente/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi