Champions League, sul sito del Manchester United la Juventus diventa “Rubentus”



MANCHESTER – Svista o gaffe? Sul sito ufficiale del Manchester United, presentando i precedenti con la Juventus, si fa riferimento a Calciopoli e al termine “Rubentus”, utilizzato da tanti tifosi avversari per screditare i bianconeri. “Un soprannome dispregiativo dato alla Vecchia signora da tifosi rivali, come quelli di Fiorentina, Inter e Napoli, è ‘Rubentus’, dall’italiano rubare” si legge in un articolo, poi rimosso.

“Questo soprannome – spiega il sito dei Red Devils – deriva dalla reputazione, una volta oscura, dei bianconeri poi culminata nello scandalo di Calciopoli che ha portato alla revoca del titolo 2005 e alla retrocessione in serie B della squadra per partite truccate. E prima che negli anni ’90 Football Italia su Channel 4 desse alla Serie A un look da favoloso scenario Fellainesco con buone pizze e bei caffè, dove il gelato non si scioglie mai, i tifosi britannici vedevano le squadra italiane con sospetto. Le loro abilità non erano messe in discussione, alcune delle altre loro tattiche lo erano indubbiamente”.

Insomma, una descrizione non proprio carina del calcio italiano e dei bianconeri. La Juventus torna a Old Trafford dopo 15 anni: l’ultima volta è stata nel 2003, i bianconeri uscirono sconfitti per 2-1. CR7 ritrova il suo vecchio stadio, sarà sicuramente una partita speciale per lui. Viste le polemiche montate sui social, il club inglese deve avere poi scelto di rimuovere non solo la parte contestata ma proprio tutto l’articolo.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi