Ciclismo, cameriera argentina denuncia Keisse: “Mi ha molestata”


ROMA – Una foto di Iljo Keisse sta facendo il giro del mondo, purtroppo per lo stesso Keisse, onesto gregario 36enne della Deceuninck-QuickStep. Una cameriera di San Juan, una cittadina nel nordovest dell’Argentina, ha presentato denuncia per molestie sessuali. I fatti sono avvenuti nei giorni precedenti la corsa a tappe argentina, davanti ad un bar nel quale i corridori dello squadrone belga avevano consumato una bibita dopo un allenamento: la cameriera che aveva chiesto loro di posare per una foto, ha denunciato Keisse per aver simulato un atto sessuale alle sue spalle e “averla intenzionalmente sfiorata con i genitali”. La cameriera ha raccontato l’accaduto a Telesoldiario: “Parlo un po’ di inglese, non sapevo nemmeno che ci fosse la Vuelta a San Juan, così mi hanno spiegato cosa stavano facendo, che stavano per gareggiare e io ho chiesto loro una foto. All’inizio ho pensato che il gesto non fosse volontario, poi ho capito che non si trattava affatto di un incidente quando li ho sentiti ridere. Sono andata al commissariato e ho sporto denuncia, il mio compagno ha visto tutto e può testimoniare. Non possono venire qui a trattare le donne come se fossimo cose insignificanti e senza valore. Mi dispiace se nel suo paese le donne sono trattate così, ma qui siamo in Argentina e non puoi venire a fare quel che ti pare”.

La polizia avrebbe già chiuso il caso, mentre la formazione belga ha ammesso l’ingenuità del proprio corridore: “Iljo si è spiegato e si è profondamente scusato – ha spiegato l’addetto stampa Alessandro Tegner a Het Laastse Nieuws  – Quella posizione sarebbe dovuta essere uno scherzo, ma ora si sente molto male al riguardo. Il caso rimarrà senza conseguenze in seguito alle sue scuse”.
Gli organizzatori della Vuelta a San Juan emetteranno una sanzione nei confronti del corridore belga. L’Uci, senza entrare nel merito dell’accaduto, ha ribadito la necessità da parte dei corridori di un comportamento sobrio per salvaguardare l’integrità e l’immagine del ciclismo. L’articolo 12.4.017 del regolamento disciplinare Uci demanda l’intervento in casi simili alla commissione disciplinare. 
Keisse, nato nel 1982, grande pistard, ha all’attivo 5 vittorie in carriera, tra le quali spicca l’ultima tappa del Giro d’Italia 2015. Sul suo profilo twitter si presenta come “padre di Jules e René, marito orgoglioso di An-Sofie”.


La Repubblica si fonda sui lettori come te, che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il sito o si abbonano a Rep:. È con il vostro contributo che ogni giorno facciamo sentire più forte la voce del giornalismo e la voce di Repubblica.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Realizzazione, creazione, sviluppo siti web ed assistenza informatica Napoli


Realizzazione siti web ed assistenza informatica Napoli


Cartomanzia basso costo


Fabbro idraulico elettricista – Bologna, Ferrara, Parma, Modena


Assistenza caldaie Firenze

Fiorai Napoli, Fioristi Napoli, Fiori Napoli, Fioraio Napoli

Aste Online, Aste al centesimo Online, Aste al ribasso gratuite, Aste online Iphone

cartomanti al telefono

Cartomanzia Divina

Tarocchi decani

Casa dei cartomanti

Astrocartomanti

Studio sibille cartomanzia

Pronto intervento Fabbro, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto intervento elettricista, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto Intervento idraulico, Bologna, Modena, Ferrara

Incantesimi e legamenti d’amore

Sitiwebs

Sviluppare siti internet

Websolutions

Cartomanti Roma

Cartomanti Napoli

Tarocchi amore futuro immediato relazione

Tarocchi del destino per single e della vita

Lettura tarocchi dell’amore

Studio Sibille Cartomanzia

Cartomanti Sibille

Consulti di cartomanzia

Cartomanzia Promozionale

Cartomanti Sensitive al telefono

Cartomanti Europei

Magia Rossa

Magia Bianca

Magia Nera

Sito web vetrina

Sito web per ristoranti

Realizzazione sito web e-commerce

Software aste al centesimo

Cartomanti al telefono

Tarocchi della zingara

Cartomanzia al telefono

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi