Claudia Gerini, tutti gratis per un progetto grande – Cinema


Claudia Gerini, Valerio Mastandrea, Paola Cortellesi e tanti altri: il cinema italiano può essere generoso se in ballo c’è un progetto grande che coinvolge. “In Detective per caso – dice in un’intervista all’ANSA la Gerini – accade una cosa nuova e diversa, c’è un cast che rispecchia senza ghetti la complessità delle persone, disabili inclusi che non fanno i ‘disabili’ ma sono attori e pure bravi. Era un film così importante che ci ha coinvolti tutti moltissimi. La cosa interessante è che non è un film sui disabili ma loro sono nella storia così come nella vita sociale ed è molto importante che passi questo messaggio di inclusione assoluta”. Detective per caso, opera prima di Giorgio Romano, è una commedia teen e uscirà con Medusa dopo la presentazione domenica alla Festa del cinema di Roma, evento speciale.
    “Siamo stati i primi in Italia – dice la produzione Addictive Ideas che lo ha realizzato con L’arte nel cuore onlus e il sostegno di Fondazione Allianz Umanamente – a sfidare il mondo cinematografico scegliendo attori disabili per interpretare ruoli che sarebbero generalmente interpretati da attori affermati, abbattendo cosi le barriere che da sempre caratterizzano alcuni mondi, tra cui quello dello spettacolo, dando spazio alle “diversità”.
    Gli attori vengono dall’accademia L’Arte nel Cuore fondata da Daniela Alleruzzo che da 13 forma persone “che in molti chiamano speciali, o diversi, dando loro la possibilità di esprimersi artisticamente”. Dice Claudia Gerini: “sono la detective Ramona cui la protagonista si ispira. Detective per caso, con una trama quasi da fumetto, è una storia gialla e sentimentale in cui la disabilità non è un argomento. Questi attori sono veri talenti che a me e ai colleghi hanno insegnato la tenacia nella difficoltà, loro partono con un gap in più ma hanno sogni e ambizioni come tutti noi. Le difficoltà della vita ti mettono alla prova e il modo in cui si superano fa la differenza”.
    Claudia Gerini, che a novembre riceverà il premio Virna Lisi (“un’icona assoluta per me”), ha tanti film in uscita e un bel progetto che sta per andare sul set: “interpreterò Federica Angeli, la giornalista coraggio di Repubblica che vive sotto scorta dopo le sue inchieste su Mafia Capitale, in un film per il cinema diretto da Claudio Bonivento e tratto dal libro A mano disarmata. E’ una donna eccezionale e io sono davvero orgogliosa di poter portare la sua storia in sala”.
    In uscita c’è la seconda stagione di Suburra, il film Dolce Roma dal romanzo di Pino Corrias ‘Dormiremo da vecchi’, un episodio di Coliandro e un film con Riccardo Scamarcio, Edoardo Pesce, Alessio Boni, Non sono un assassino, “in cui sarò un pubblico ministero tostissima”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA










https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi