Cold War, sentimenti attraverso storia – Cinema


(ANSA) – ROMA, 17 DIC – Viva il bianco e nero quando racconta
così bene i sentimenti come è in ‘Cold War’ di Pawel
Pawlikowski, cerchio d’amore melo’ che parte dalla Polonia, tra
le macerie della seconda Guerra mondiale, e lì ritorna alla fine
degli anni Sessanta. E questo attraversando Parigi, Berlino e la
Jugoslavia in un film pieno di musica, da quella folkloristica
al jazz.
   
“Il film punta sulle emozioni che attraversano la storia” ha
detto il regista polacco, già premio Oscar per Ida, agli EFA
(gli Oscar europei) di Siviglia dove con Cold War, dopo aver
vinto a Cannes il premio della regia, ha sbancato portandosi a
casa cinque statuette: miglior film, regia, sceneggiatura,
attrice europea (Joanna Kulig) e montaggio.
Candidato agli Oscar il film è in sala in Italia dal 20
dicembre con Lucky Red. Girato nel canonico formato 1:1.37, è
dedicato ai genitori scomparsi del regista. “Mi sono ispirato a
loro perché la loro storia è stata tempestosa. Si sono lasciati
e ripresi mille volte e questo attraversando paesi e città”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:









https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cinema/cinema_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi