Condannato per omicidio, tenta suicidio – Cronaca


(ANSA) – BOLOGNA, 3 LUG – Nei giorni del secondo anniversario
dell’omicidio per cui è stato condannato a 30 anni in primo
grado per aver assassinato a Valencia l’ex amico e barista
Marcello Cenci, Eder Guidarelli ha tentato il suicidio nel
carcere di Ferrara. È ricoverato in terapia intensiva
nell’ospedale di Cona. Secondo quanto si apprende avrebbe
ingerito detersivo per pavimenti.
   
La direzione del carcere ha informato i familiari e
l’avvocato che difende Guidarelli, Eugenio Gallerani, si sta
attivando per avere notizie sulle condizioni del suo assistito.
   
Guidarelli partì da Ferrara e, nella notte tra l’1 e il 2 luglio
2017, arrivò nella città dove Cenci si era trasferito anche per
sfuggire alle sue persecuzioni e alle minacce dell’ex amico,
accecato dalla gelosia dopo essere stato lasciato dalla
fidanzata. Guidarelli aspettò Cenci, lo aggredì e lo strangolò
nell’androne di casa. Nei giorni scorsi i genitori di Cenci
hanno chiesto, con una lettera pubblicata da alcuni media, che
non vengano fatti sconti in appello.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi