Confisca beni per 12 mln a imprenditore – Cronaca


(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 15 APR – La Polizia ha eseguito una
confisca di beni per un valore di oltre 12 milioni di euro nei
confronti di un imprenditore, Nicola Comerci, di 72 anni, di
Nicotera, attivo nella Piana di Gioia Tauro e con interessi
economici nelle province di Vibo Valentia, Bologna e nel nord
Italia. Il provvedimento é stato emesso dalla sezione Misure di
prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria. I beni confiscati
sono ubicati a Gioia Tauro ed in tre centri turistici del
vibonese, Tropea, Briatico e Parghelia, In quest’ultima
località, in particolare, é stato confiscato un lussuoso
villaggio turistico, il “Baia Tropea Resort”. Secondo quanto
riferisce in una nota stampa la Procura della Repubblica di
Reggio Calabria, “Comerci, dagli anni ’70 in poi, ha costruito
un vasto patrimonio soprattutto nel campo delle strutture
ricettive grazie all’appoggio della cosca di ‘ndrangheta dei
Piromalli ed ai legami tra quest’ultima e la cosca dei Mancuso”.
   
Tra i beni confiscati quote di una società con sede nel
bolognese.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi