Correggio dall’Ermitage a Reggio Emilia – Arte


(ANSA) – REGGIO EMILIA, 1 LUG – Per cinque mesi, dal 24
ottobre all’8 marzo 2020, i Chiostri di San Pietro a Reggio
Emilia accoglieranno uno dei capolavori del Rinascimento: il
‘Ritratto di giovane donna’ del Correggio. L’opera giungerà in
prestito dal Museo Ermitage di San Pietroburgo in una delle
terre d’elezione dell’artista reggiano, a cinque secoli dalla
sua esecuzione, attorno al 1520, grazie a un accordo firmato
dalla città di Reggio Emilia e dalla Fondazione Palazzo Magnani
con l’istituzione russa.
   
Il ‘Ritratto di giovane donna’ di Antonio Allegri detto il
Correggio (c.1489-1534) è certamente il più importante ritratto
eseguito dal pittore. Nulla si sa della committenza e delle
successive vicende collezionistiche del quadro: la sua prima
apparizione moderna è nella raccolta del principe Jusupov nella
Russia dei primi anni del Novecento. “E’ uno dei grandi
capolavori della ritrattistica rinascimentale – sottolinea il
presidente della Fondazione Davide Zanichelli – equiparabile ai
grandi ritratti di Leonardo e Raffaello”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi