Cristina Meschia pubblica Inverna – Musica


(ANSA) – ROMA, 23 NOV – E’ uscito “Inverna”, il nuovo
progetto discografico della cantautrice piemontese Cristina
Meschia (distribuzione IRD): un disco tra folk e jazz, con 9
brani arrangiati da Giampaolo Casati, che racchiude le
tradizioni lombarde, i canti di protesta e contro la guerra (“E
l’era tardi” di Enzo Jannacci), canti di lavoro (“Bella Ciao
delle mondine” e “Povre Filandere”) ma anche brani d’amore
(“Bèll usellìn del bosch” e “Oh mamma la mè mamma il muratore”)
e la nostalgica ballata “Gh’è ammò on Quaivun” di Nanni Svampa.
   
Un approfondimento per riscoprire una parte rilevante della
cultura lombarda, tra Milano e il Lago Maggiore. Un secondo
lavoro, dopo “Intra” (primo album cantato in dialetto in cui la
cantautrice ha raccolto poesie popolari e canti del suo
territorio, Verbania) in cui Cristina Meschia riversa la sua
continua pulsione verso la ricerca delle tradizioni musicali
ormai quasi perse.
   
Il progetto prende ispirazione dallo studio dell’antologia
della Canzone Lombarda di Nanni Svampa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:









https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi