Cure tumori con ultrasuoni, “a processo” – Cronaca


(ANSA) – NUORO, 10 LUG – La Procura di Lanusei, con il pm
Gualtiero Battisti, ha chiesto il rinvio a giudizio della
dottoressa di Tertenia Alba Veronica Puddu, indagata per
omicidio doloso, omicidio volontario, circonvenzione di
incapace, truffa aggravata e lesioni colpose aggravate per aver
curato dei pazienti affetti da tumore con metodi alternativi,
quali gli ultrasuoni. Cure che non avrebbero prodotto alcun
effetto positivo sui malati, anzi in due circostanze ne avrebbe
provocato la morte.
   
La consulenza medico-legale, richiesta dal Pm ed eseguita dal
professor Marco Di Paolo dell’Università di Pisa e dall’oncologo
Pierfranco Conte dell’Istituto Oncologico di Padova, ha escluso
il nesso di causalità tra la condotta della dottoressa Puddu e i
decessi, ma è stato accertato che i cicli di “cure” praticati ai
pazienti erano del tutto inutili. L’indagine è partita dopo un
servizio-inchiesta trasmesso il 19 novembre 2107 da Le Iene su
Italia 1

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi