Curve e moda, via a taglie forti in Usa – Moda


(ANSA) – NEW YORK, 28 MAG – Oltre la 52 oggi si può. Dagli
Usa dove un’epidemia di obesità sta trasformando il corpo delle
donne, nuove start up offrono possibilità di scelta a clienti
costrette finora a frequentare il ghetto delle taglie forti. La
parole d’ordine e’ “inclusione”. Finora gli stilisti hanno
ignorato chiunque si trovasse al di fuori dello standard 0-12
(38-48 in Italia). Con la conseguenza che negli Usa, per la
maggioranza delle donne che non rientrano nella fascia media di
altezza e di peso, la prospettiva di sentirsi “chic” era finora
out of limits. Le cose stanno cambiando: se ad oggi solo il 7%
dell’abbigliamento femminile in department stores e boutiques e’
destinato alle misure oltre 50, un nuovo movimento alimentato
dai social offre la chance di non sentirsi esclusa. Veronica
Beard, Zac Posen, Michael Kors e la catena di department
Nordstrom puntano a far fronte alla richiesta delle curvy,
mentre su Instagram modelle/influencer come Ashley Graham e Tess
Holliday stanno trasformando il messaggio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi