De Gregori, ormai non mi fischiano più – Musica


Una sala da 230 posti per 20 sere.  Francesco De Gregori è pronto a debuttare con il suo Off The Record, dal 28 febbraio al 27 marzo al Teatro Garbatella di Roma. “Dal punto di vista dello show business è una scommessa – spiega il cantautore dopo la prova generale -. E’ evidente che lavoriamo sottopagati, ma lo faccio perché mi piace suonare, perché mi piace provocare qualcosa che non è nell’aria e perché mi diverto”.

    Anche la scaletta sarà una scommessa, in evoluzione ogni sera. A ruotare saranno 64 brani, molti tra i meno conosciuti di de Gregori. “E anche più scomodi. Il concerto ha momenti di gravità, nei testi, nelle canzoni, nei ritmi. Un repertorio che se fossi andato a Sanremo non solo non sarei arrivato primo, ma anche il giudizio che non mi avrebbe premiato”. Nell’ultima prova hanno fatto capolino San Lorenzo, A Pa’, Stelutis Alpinis.

    “Fare un concerto in un teatro da 230 posti ha senso perché forse queste canzoni vanno ascoltate in 230. Con la mia carriera, ormai non mi fischia più nessuno”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi