Dea Hedonè di Giada Curti veste couture – Moda


(ANSA) – ROMA, 28 GEN – La donna è una dea per Giada Curti la
giovane couturier romana tornata a sfilare con Altaroma nel
PratiBus District.
   
Sono 26 le creazioni sartoriali in pedana, realizzate dalle
sapienti mani delle première dell’atelier Curti di Pontecorvo.
Una collezione dedicata ad “Hedonè”, divinità di straordinaria
bellezza figlia di Eros e Psiche, dove la donna viene
trasformata in una dea che ama le carezze della seta sulla pelle
ed esalta la sua silhouette attraverso tagli sapienti,
scollature e ricami dove servono ad esaltare la sua femminilità.
   
Mitologia e cosmologia, rivivono in segni astratti su abiti che
diventano mosaici di ricordi, trionfano colori pastello dalle
vibrazioni intense, che rispecchiano luminosità oniriche e
rinascimentali. “La couture deve abitare il territorio del mito
– dice la stilista – un mito moderno, vitale ed emozionante,
dove l’istinto governa la fantasia e l’immaginazione vive in un
spazio senza tempo, interiore e segreto. L’alta moda è speciale
perché è fuori dal tempo”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:








https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi