Dl sicurezza: 3 denunce dopo corteo Bari – Cronaca


(ANSA) – BARI, 29 NOV – Tre militanti del centro sociale “Ex
Caserma Liberata” di Bari sono stati segnalati per violazione
del decreto sicurezza, approvato ieri dalla Camera, alla sua
prima applicazione nel capoluogo pugliese, per un corteo
antifascista non autorizzato in alcune strade della città. Lo
rende noto la Digos della Questura di Bari. Nell’ambito delle
manifestazioni organizzate per ricordare l’uccisione di
Benedetto Petrone avvenuta il 28 novembre 1977, il 18enne
comunista vittima di una aggressione fascista, si è dapprima
svolto un corteo che ha percorso numerose vie di Bari fino a
Piazza Ferrarese, luogo in cui avrebbe dovuto concludersi. Una
cinquantina circa di manifestanti, “benché diffidati dai
funzionari di Polizia in servizio sul posto – spiegano gli
investigatori in una nota – hanno inscenato un nuovo corteo non
autorizzato” che ha percorso Corso Cavour e altre vie centrali
della città fino a giungere in via Giulio Petroni, sede del
centro sociale “Ex Caserma Liberata”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:









https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/cronaca_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi