Dopo l’agguato il quartiere si ribella – Cronaca


(ANSA) – NAPOLI, 16 MAG – In tantissimi hanno sfilato oggi
per le strade del quartiere di San Giovanni a Teduccio, a
Napoli, per dire no al degrado, all’abbandono e alla
criminalità. Bambini, adolescenti e istituzioni si sono uniti
per la seconda edizione di ‘Io non ci sto all’abbandono’. Una
marcia che quest’anno ha assunto un valore ancor più rilevante a
seguito dell’agguato che nel mese di aprile si è verificato nel
Rione Villa in prossimità della scuola ‘Vittorino da Feltre’,
davanti agli occhi di un bambino.
“Noi ci siamo sempre – ha detto il sindaco di Napoli, Luigi
de Magistris – così come le forze dell’ordine e la magistratura
che hanno dato una risposta importante con gli arresti dei
presunti mandanti ed esecutori dell’agguato al Rione Villa. La
città – ha aggiunto – come si è visto anche in questi giorni è
presente e schierata per il riscatto civile e culturale. I
napoletani stanno dimostrando di non girarsi dall’altra parte”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi