Empoli, Andreazzoli: “Juve straordinaria ma è una gara come le altre”



EMPOLI – “Sarà una gara come le altre, i punti in palio sono sempre quelli”. Aurelio Andreazzoli cerca di abbassare il livello della pressione sull’Empoli, ma la sfida del Castellani con la Juventus è di quelle da far tremare i polsi. “L’avversario è di un livello straordinario. In settimana abbiamo lavorato con le stesse motivazioni di sempre e poi aspetteremo il campo per verificare tutto quello che di buono abbiamo fatto. Sarà certamente una partita particolare, basterà vedere come sarà lo stadio, ma noi i conti li dobbiamo fare a fine partita”.

SOLO ALLEGRI PUO’ FERMARE RONALDO – Interpellato su Cristiano Ronaldo, Andreazzoli si concede una battuta. “Faremo le stesse cose di sempre con la stessa filosofia. Ronaldo potrebbe fermarlo solo Allegri con il turnover. Anche lui ha due gambe e due braccia come tutti gli altri i nostri giocatori. Per una gara di questo tipo servirà il cuore, forse più di quello che mettiamo sempre. Non ho dubbi che lo useremo, spero che oltre al cuore metteremo anche la testa. Dovremo dare più del 100%”. 

Fin qui, l’Empoli ha forse raccolto meno di quanto meritato sul campo. “E’ ovvio che quello che conta di più è il risultato ma cercheremo di non snaturarci. Non abbiamo soltanto due sistemi di gioco, ce ne sono tanti, potremmo anche giocare con i tre difensori. In porta ci sarà Provedel, Uçan ha fatto una settimana di ulteriore avanzamento, sta progredendo sotto l’aspetto fisico e nella continuità”. Un rebus riguarda anche l’assetto bianconero: “Non sai mai come possa schierare la squadra Allegri, con tutte le possibili alternative che ha. Cercheremo di capire come andranno in campo”. La chiusura è su Miralem Pjanic, allenato a Roma: “Ha detto che giocare bene e non vincere vuol dire perdere tempo? Non ci credo, Mire è un esteta, forse negli ultimi anni ha vinto così tanto da cambiare idea”.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi