Ennio Calabria, pittura come conoscenza – Arte


(ANSA) – ROMA, 19 NOV – Non è mai un mero atto estetico ma
sempre uno strumento di conoscenza la pittura per Ennio
Calabria, oggi protagonista, a 30 anni dall’ultima antologica,
di una grande mostra allestita a Palazzo Cipolla dal 20 novembre
al 27 gennaio che testimonia tutto il suo percorso di “pittore
filosofo”. Intitolata “Ennio Calabria. Verso il tempo
dell’essere. Opere 1958-2018” e a cura di Gabriele Simongini,
l’esposizione presenta al pubblico circa 80 lavori nei quali
emergono pensiero, forza immaginifica, vitalità e inquietudini
del maestro. “Questa è la mia unica e ultima possibilità
comunicativa”, afferma l’artista, per anni “dimenticato” da
gallerie e spazi museali. L’antologica porta dunque in primo
piano il flusso ininterrotto della sua riflessione: se a un
primo sguardo sono la forza del colore e la potenza del gesto
pittorico a catturare l’attenzione, il figurativismo visionario
fa emergere l’urgenza di provare a spiegare i cambiamenti della
società con una pittura dall’incontestabile valore sociale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:









https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi