Enrico Papi, Tv8 crede nelle idee, mi sento libero – Cultura & Spettacoli


– Dopo Guess My Age, un programma di cui inizialmente doveva fare solo 40 puntate e che poi, grazie al grande successo, ne ha avute 180, Enrico Papi è ormai tra i conduttori più amati di Tv8, dove dal 25 novembre alle 21.15 torna al comando assoluto di un altro show adrenalinico, La Notte dei record.
    Ma il programma è un reboot dello Show dei record di Mediaset? “No – risponde Papi in un’intervista all’ANSA – è diverso, come dire che una volta la cerimonia degli Oscar la si chiama la notte … poi la serata, e un giorno tutti pazzi per gli Oscar, è un esempio estremo, ovvio. Solo per tagliare una volta per tutte la testa al toro: è un format se vogliamo simile, che abbiamo completamente rivisto. Soprattutto tra i concorrenti selezionati abbiamo solo personaggi che nel loro campo sono dei talenti, che hanno dedicato la loro vita ad allenarsi per anni su quello che fanno”. Poi il timer che incombe, il risultato da battere, il giudice che controlla e verifica: il momento del record è l’apice dello show. Senta ma lei perchè è stato tanto lontano dalla tv, di lei recentemente uno come Maurizio Costanzo ha detto Papi è bravissimo, dopo Mike, è il miglior conduttore di quiz in tv? “Un complimento che ovviamente mi ha fatto molto piacere. Mi sono preso un lungo periodo sabatico, mi sono trasferito con la famiglia a Miami. Sono tornato ripartendo dalla gavetta”.
    Si trova bene a Tv8? “molto, mi sento libero, è una televisione dove ti ascoltano”. Ma con Mediaset ha rotto i rapporti? “non voglio sputare nel piatto dove ho mangiato, ma se le novità è riproporre programmi datati come la Pupa e il secchione, ne faccio a meno e propongo altri progetti qui magari”.
    In ognuna delle 5 puntate del programma a Papi è affidato il compito di presentare ed interagire con i protagonisti che hanno un solo obiettivo da raggiungere e, spesso, senza alcuna possibilità di errore: “dimostrare in pochi minuti, o addirittura secondi, di essere i migliori al mondo”. In studio – a rappresentare l’ufficialità e l’autorevolezza del Guinness World Records – sono sempre presenti due giudici, Sofia Greenacre e David Ferrini, che hanno il compito di verificare che tutto si svolga nel rispetto del regolamento del record. A loro ogni volta spetta l’ultima parola: decretare se la prova rappresenta un nuovo Guinness World Record. Non solo nuovi personaggi, ma anche nuovi primati, mai visti in Italia. Tra i questi talenti abbiamo anche un bambino che riesce a risolvere tre cubi di rubik facendoli volteggiare in aria in pochi secondi, e ancora il cinese Sun Chaoyang capace di tenere in equilibrio sul suo mento 133 bicchieri pieni di vino, ai vietnamiti Giang Brothers che salgono e scendono le scale uno sull’altro, passando per la tartaruga più veloce del mondo. E ancora, Tanushree Udupi, giovane contorsionista indiana, e Trevis, in grado di stare in equilibrio su una torre di manubri per bodybuilding”.
    Ospite fisso del programma “Mr Cherry” Yoshitake, che con quasi 50 Guinness World Records conquistati e 18 tuttora detenuti, è il giapponese che vanta più record al mondo. Cherry, 38 anni, vive per conquistare sempre nuovi primati: il suo sogno è diventare la persona in assoluto con più Guinness World Records al mondo.
    La Notte dei Record è un programma prodotto da Magnolia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:








https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi