F1, Gp Abu Dhabi: Bottas davanti a tutti nelle libere. Ferrari indietro


YAS MARINA –  Valtteri Bottas si impone con il miglior tempo nell’ultimo venerdì di prova della stagione sulla pista illuminata a giorno di Yas Marina. Il finnico della Mercedes, autore della pole position nel Gran Premio di Abu Dhabi dello scorso anno, ferma il cronometro su 1’37″236, mettendosi alle spalle Max Verstappen che, invece, era stato più veloce al mattino.

BENE VERSTAPPEN E RICCIARDO – L’olandese della Red Bull è a soli 44 millesimi, dimostrando che la Red Bull sarà in lotta per la vittoria di domenica. Tesi avvalorata anche dall’ottima prestazione di Daniel Ricciardo, più lento di 192 millesimi, che cercherà di aggiudicarsi la sua ultima gara al volante della vettura austriaca, che lascerà per lanciarsi in una nuova avventura con la Renault. “Oggi non sono stato al massimo, possiamo fare di meglio. Vittoria? Vediamo… ma il podio è realistico” ha detto Ricciardo a fine giornata.

HAMILTON QUARTO – A poco più di due decimi (0″207) dal suo team mate il campione del mondo Lewis Hamilton che, come al solito farà di tutto per vincere anche in questa occasione. Il cinque volte iridato, però, magari, se capiterà l’occasione potrebbe ringraziare il suo compagno di squadra, lasciandogli il primo posto sotto la bandiera a scacchi. Oggi, comunque, si è fatto notare per aver inserito la retromarcia in pista per poi poter entrare nella pit-lane. Per questa azione, proibita dal regolamento, sarà ascoltato dai commissari di gara. In arrivo, forse, una reprimenda.

RAIKKONEN E VETTEL: “VEDIAMO COME VA DOMANI” – A chiudere il gruppo dei piloti dei top team, i due della Ferrari con Kimi Raikkonen, autore del quinto tempo a 225/1000, davanti a Sebastian Vettel che è stato più lento di poco più di tre decimi. “E’ stato un venerdì normale, anche se all’inizio è stato un po’ complicato nella prima sessione e più semplice nella seconda. Siamo un po’ indietro nei tempi ma vediamo domani” conclude il finlandese che conferma di non aver pensato di essere all’ultimo weekend con la Ferrari. Anche Sebastian Vettel ha parlato di un venerdì in cui non è stato molto veloce. “Ma vediamo domani. Sul giro secco credo che siamo in grado di migliorare abbastanza. Spero che saremo più vicini per poter dire la nostra” afferma il tedesco. “Adesso mi sto godendo le sessioni cercando di sfruttarle al massimo. Siamo all’ultima gara della stagione e mancano alcuni mesi per lavorare e per imparare la nuova macchina”.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi