Fahrenheit 11/9, Trump quasi un Hitler – Cinema


Michael Moore non risparmia nessuno in ‘Fahrenheit 11/9’, il suo nuovo documentario politico che passa oggi alla Festa di Roma e andrà in sala con Lucky Red dal 22 al 24 ottobre e poi su La7. E se il nemico dichiarato di questa sua ultima fatica è Donald Trump paragonato alla fine addirittura a Hitler, ce ne ha anche per l’Italia, almeno nell”incontro ravvicinato’ che si è tenuto nel pomeriggio.
    Definisce così, in una sala Sinopoli dell’Auditorium gremita, Matteo Salvini prima “razzista” e poi “bigotto”. Aggiungendo: “Se lui è contro i matrimoni gay, faccia pure il suo matrimonio eterosessuale, ma lasci in pace chi la pensa diversamente.
    L’amore è amore”. A fine incontro stampa da parte del regista e documentarista americano un appello all’Italia: “Siete stati grandi e dovete ritornare ad esserlo. Quando sono venuto in Italia trenta anni fa sono stato intervistato da un giornalista de L’unità, giornale comunista che aveva un milione di elettori. Che cosa vi è successo?”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA










https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cinema/cinema_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi