Finti vaccini: un rinvio a giudizio – Cronaca


(ANSA) – UDINE, 17 MAG – L’assistente sanitaria trevigiana
sospettata di aver finto la somministrazione dei vaccini ad
alcuni bambini, prima nel distretto sanitario del Medio Friuli
(Udine) e poi nell’Usl 2 di Treviso, è stata rinviata a giudizio
dal gruppo del tribunale di Udine. Il processo comincerà il 24
settembre davanti al tribunale in composizione collegiale.
   
Il gup del tribunale di Udine Daniele Faleschini Barnaba ha
ritenuto “necessario il vaglio dibattimentale per accertare la
sussistenza dei reati negli elementi obiettivo e soggettivo e
l’attribuibilità degli stessi all’odierna imputata”. Per questi
motivi, dopo circa un’ora di camera di consiglio, ha disposto il
rinvio a giudizio dell’assistente sanitaria trevigiana per le
ipotesi di reato che le sono state contestate dalla Procura:
peculato, omissione d’atti d’ufficio e falsità in certificati.
   
Accuse che l’assistente ha sempre respinto. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi