Fiorentina, Pioli: “Difficile vedere Chiesa in campo contro il Torino”


FIRENZE – Chiesa probabilmente non giocherà e questa è una notizia. Perché Federico, tornato dal ritiro della nazionale con un sovraccarico all’adduttore, finora non ha mai saltato una gara in stagione. E’ l’uomo indispensabile della Fiorentina, il talento che in estate farà impazzire gli operatori di mercato. Eppure continua a lavorare a parte, senza allarmi ulteriori sulle sue condizioni, e Pioli valuterà il suo impiego in vista anche della semifinale di ritorno di Coppa in programma il 25 aprile a Bergamo. Il campionato, secondo il tecnico viola, potrà dire molto nelle prossime quattro partite. Quella col Torino, domenica 31 marzo (ore 15, al Franchi) sarà il palcoscenico migliore anche per riscattare la sconfitta di Cagliari e regalare a Gabriel Omar Batistuta, che domenica festeggerà in piazza Signoria i suoi 50 anni, una giornata ancor più indimenticabile. Queste le parole del tecnico viola.
 
Come sta la squadra con tutti gli impegni dei nazionali?
“Chi è rimasto a Firenze sta bene, dobbiamo dimostrare di poter sfruttare bene la sosta”. 
Ci crede ancora nell’Europa attraverso il campionato?
“Saranno decisive le prossime quattro partite, inutile girarci intorno. Dobbiamo recuperare parecchi punti e vincere, sarebbe importante cominciare questo periodo battendo il Torino che è davanti a noi e che è una diretta avversaria. Vincendo ci sono ancora speranze, queste quattro partite saranno decisive per il finale di campionato”. 
Come stanno Chiesa e Fernandes?
“Chiesta sta molto meglio da quando è tornato dalla nazionale, ha avuto un sovraccarico all’adduttore, ha ripreso il suo lavoro personalizzato ma ancora non con la squadra. Oggi non posso dire se sarà in campo domenica, a oggi è difficile: preciso che tuteliamo la salute dei nostri giocatori, non abbiamo mai forzato nessuno. Fernandes ha una situazione simile a Chiesa, sta sicuramente meglio e da ieri è con la squadra: ha ancora qualche fastidio, però”.
Può concedere riposo a Chiesa col Torino?
“Per domenica la vedo difficile che possa scendere in campo. Sicuramente sta meglio da quando era in nazionale e a Cagliari stava bene. Se vedete anche le altre squadre, in questo momento, hanno ricevuto dalle nazionali dei giocatori con qualche problema. E’ difficile fare delle previsioni su di lui, spero possa riaggregarsi il prima possibile: si pensa alla gara del 25 aprile, nella mia testa c’è solo la volontà di rimetterlo al 100%. E’ fondamentale che stia bene, perché ha un modo di giocare dove deve essere al massimo. Stiamo facendo di tutto per rimetterlo nella condizione migliore: quando sarà, poi, lo vedremo. Sta lavorando con volontà e attenzione. Vuole aiutare la squadra”. 
Nel 2019, in campionato, non è ancora arrivata la vittoria al Franchi: uno stimolo in più?
“Dobbiamo averne tanti di stimoli. A Cagliari abbiamo giocato una pessima partita, questa è l’occasione giusta per riscattarci. Vogliamo vincere, è il nostro unico obiettivo”. 
La sosta è servita a rasserenare il clima intorno a lei?
“Abbiamo lavorato molto bene, sono concentrato e motivato: queste saranno le undici partite, speriamo dodici, che poi determineranno la bontà del nostro e del mio lavoro. Sono concentrato e sereno nel cercare di preparare meglio la squadra. La replica di Cognigni? Ho un buon rapporto con la società, fatto di rispetto e stima reciproca e nei buoni rapporti ci possono essere anche opinioni differenti. Comunque il presidente ha sottolineato alcune situazioni e io devo pensare a lavorare bene. Non mi è piaciuta la prestazione di Cagliari, neanche ai miei giocatori, ma adesso dobbiamo pensare a dimostrare che siamo un bel gruppo anche nelle difficoltà. Pensiamo solo alla gara di domenica”. 
Quali sono le qualità maggiori del Torino?
“E’ una squadra che si gioca il posto per arrivare a ridosso delle prime sei, che fanno un campionato a parte. E’ una squadra forte, costruita con idee giuste e coerenti per quanto riguarda i dettami tecnici dell’allenatore. Hanno giovani interessanti ma sono anche esperti e faranno di tutto per tornare in Europa. Sarà un avversario difficile e tosto, come lo saremo noi per loro”. 
Come si gestiscono le gare di campionato, pensando alla Coppa?
“Non ci sono rischi, la squadra sa benissimo quanto sia importante finire bene il campionato arrivando bene alla gara di Coppa. E questo si può fare giocando bene in campionato. Nelle prossime quattro gare dovremo vincere più partite, per provare a giocarci le ultime sei di campionato alla grande. La squadra ha recuperato molto bene, i test fisici sono buoni e mai nella mia carriera erano stati così positivi. Solo oggi la squadra lavorerà al completo: dovremo fare un rush importante”. 
Milenkovic, Veretout e Simeone: non doveva essere la stagione della loro consacrazione?
“Stiamo parlando di giocatori di assoluto valore, che hanno dimostrato le loro qualità. E’ impensabile non avere un calo di rendimento in stagione. Milenkovic ha dimostrato anche in nazionale di stare bene, nessuno può mettere in discussione le qualità di Veretout e Simeone, anche se ha giocato meno, quando l’ha fatto ha sempre dato il suo contributo. Anche i momenti difficili fanno parte della crescita dei giocatori giovani. Puntiamo su di loro per il presente e per il futuro”.
Batistuta è a Firenze: andrà alla sua festa?
“Si, andrò. E’ stato uno dei calciatori migliori coi quali ho giocato. Oggi non riuscirà a passare dal centro sportivo però ci vedremo domenica”. 
Che ricordo ha di Mondonico, a un anno dalla scomparsa?
“Ci siamo scontrati qualche volta. In Modena-Albinoleffe, gara combattuta, mi piacque molto il suo modo di stare insieme alla squadra. E’ stato un personaggio importante e nella sua originalità, molto intelligente”. 
 
 

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Realizzazione, creazione, sviluppo siti web ed assistenza informatica Napoli


Realizzazione siti web ed assistenza informatica Napoli


Cartomanzia basso costo


Fabbro idraulico elettricista – Bologna, Ferrara, Parma, Modena


Assistenza caldaie Firenze

Fiorai Napoli, Fioristi Napoli, Fiori Napoli, Fioraio Napoli

Aste Online, Aste al centesimo Online, Aste al ribasso gratuite, Aste online Iphone

cartomanti al telefono

Cartomanzia Divina

Tarocchi decani

Casa dei cartomanti

Astrocartomanti

Studio sibille cartomanzia

Pronto intervento Fabbro, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto intervento elettricista, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto Intervento idraulico, Bologna, Modena, Ferrara

Incantesimi e legamenti d’amore

Sitiwebs

Sviluppare siti internet

Websolutions

Cartomanti Roma

Cartomanti Napoli

Tarocchi amore futuro immediato relazione

Tarocchi del destino per single e della vita

Lettura tarocchi dell’amore

Studio Sibille Cartomanzia

Cartomanti Sibille

Consulti di cartomanzia

Cartomanzia Promozionale

Cartomanti Sensitive al telefono

Cartomanti Europei

Magia Rossa

Magia Bianca

Magia Nera

Sito web vetrina

Sito web per ristoranti

Realizzazione sito web e-commerce

Software aste al centesimo

Cartomanti al telefono

Tarocchi della zingara

Cartomanzia al telefono

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi