Fisco:depositi costieri,sequestro yacht – Cronaca


(ANSA) – TRIESTE, 26 NOV – Il Nucleo di Polizia
Economico-Finanziaria di Trieste, su provvedimento del Tribunale
di Trieste, nell’ ambito dell’operazione oro nero in cui è
coinvolta anche la “Depositi Costieri Trieste S.p.A.”, ha
sequestrato uno yacht del valore di 200.000 euro, riconducibile
a Pasquale Formicola, individuato nei giorni scorsi nel
napoletano. Il sequestro è stato compiuto come ulteriore misura
di risarcimento all’erario a seguito all’evasione milionaria
scoperta dalla Procura della Repubblica nei mesi scorsi, nel
settore dei prodotti petroliferi. Il natante è intestato a una
società riconducibile a un prestanome, in realtà era nella
disponibilità di Formicola. Nei confronti di quest’ultimo la
Procura di Trieste aveva emesso nei mesi scorsi ordinanza di
custodia cautelare. Formicola è uno dei tre amministratori di
fatto della Depositi Costieri Trieste, società dichiarata
fallita il 9 gennaio. I tre sono stati arrestati per reati
fiscali e riciclaggio: due nel maggio e Formicola, inizialmente
latitante, in luglio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:









https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/cronaca_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi