Formula Uno, Abu Dhabi: Hamilton chiude in bellezza. Vettel è secondo, festa per Alonso


ABU DHABI – Lewis Hamilton chiude in bellezza il mondiale di Formula Uno già in cassaforte da tempo, vincendo il Gran Premio di Abu Dhabi, ultimo appuntamento del 2018. Il britannico, scattato dalla pole, ha preceduto la Ferrari di Sebastian Vettel. Terzo Max Verstappen su Red Bull. Kimi Raikkonen, all’ultima gara con la Ferrari, si è ritirato nel corso del settimo giro.

Hamilton e Vettel hanno quindi omaggiato Fernando Alonso (undicesimo sulla sua McLaren) dopo la sua ultima gara in Formula 1, accompagnandolo sul rettilineo del traguardo per eseguire i classici burnout di fronte al pubblico di Yas Marina. “Ringrazio la Formula 1, mi sento privilegiato – ha commentato lo spagnolo -. Sarò sempre un appassionato di questo spettacolo. E’ stato bellissimo gareggiare contro tanti campioni durante il corso della mia carriera”.

Per Hamilton si tratta dell’11/a vittoria stagionale, la quarta in carriera ad Abu Dhabi. Ai piedi del podio di Yas Marina la Red Bull di Daniel Ricciardo, dalla prossima stagione alla Renault, poi la Mercedes di Valtteri Bottas. Sesto Carlos Sainz (Renault), completano il podio Charles Leclerc (Sauber), prossimo ferrarista, Sergio Perez (Force India) e le Haas di Romain Grosjean e Kevin Magnuessen. Tra i ritiri quello di Nico Hulkenberg, protagonista di un brutto incidente con la Renault in avvio di gara, fortunatamente senza conseguenze per il pilota.

“Lewis è il campione e merita di essere il campione”, commenta Sebastian Vettel. “E’ stata un’annata difficile, ma ci ho provato fino alla fine, fino all’ultimo giro di oggi. Congratulazioni a Lewis. Io ci riproverò il prossimo anno e ci riproveremo tutti come team, cercheremo di tornare più forti e dargli filo da torcere”, evidenzia il driver di Heppenheim, che dedica un pensiero speciale a Fernando Alonso nel giorno del suo addio alla Formula 1. “Gli ultimi anni sono stati duri per lui, ci è mancato e ci mancherà. Complimenti per la sua carriera”.

“Voglio ringraziare tutti. Ci sono stati dei bei momenti e dei brutti momenti ma è stato bello vivere tutto questo”. Queste le dichiarazioni di Kimi Raikkonen che saluta la Ferrari e passa alla Sauber. “Abbiamo tutti il bel ricordo del campionato che abbiamo vinto nel 2007 e questo rimarrà per sempre – ha detto il pilota finlandese ai microfoni di Sky -. Ho sempre avuto un grandissimo sostegno e sono davvero grato per tutto quello che mi è stato dato”. Infine sul prossimo futuro: “Spero di fare i prossimi test per capire come sarà la macchina. Dovremo guardare tante cose perchè le gomme saranno differenti. Ci saranno tanti cambiamenti e dovremo analizzare tutto”,

 


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi