Gedi Live Now, i commenti giornalistici di Repubblica nelle dirette di YouTube


Aggiungere profondità giornalistica e contesto alle immagini in diretta dei principali avvenimenti di cronaca. È questo l’obiettivo con il quale nasce Gedi Live Now, il progetto del gruppo editoriale che si è aggiudicato il supporto finanziario di YouTube nell’ambito del programma di innovazione della Google News Initiative (Gni).

Il Visual desk di Gedi Digital già pubblica su Repubblica.it, su La Stampa, su HuffPost Italia e sulle testate locali Gnn circa 120 videoclip on demand e quattro ore di diretta al giorno. Il video è il formato che cresce di più in rete: secondo una ricerca di Zenith a livello globale, in media gli utenti nel 2018 hanno consumato 67 minuti di video al giorno. Una cifra destinata a raggiungere gli 84 minuti per il 2020, con una crescita media del 17% anno su anno.
 

Il video in diretta porta con sé un’illusione di realtà, ma non è sempre esaustivo. Anzi, spesso le immagini necessitano di un’interpretazione per essere decodificate: non sappiamo cosa sia accaduto prima, cosa accadrà dopo e cosa stia capitando al di fuori del campo inquadrato dalla telecamera. Il progetto di Gedi consentirà di realizzare formati in diretta che forniscano un contesto giornalistico autorevole e affidabile alle immagini in tempo reale. Le dirette realizzate grazie a Gedi Live Now saranno pubblicate sui siti di gruppo e su YouTube.
 

Gedi Digital ritiene che sia importante fornire prospettiva a un pubblico che spesso si informa attraverso il video senza ulteriori approfondimenti. In questo modo, sarà inoltre possibile per le testate del gruppo raggiungere fasce di utenza che spesso i media tradizionali fanno difficoltà a coinvolgere. 


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/tecnologia/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi