Ginsburg simbolo lotta donne e icona pop – Cinema


(ANSA) – ROMA, 19 MAR – Notorious RBG: è il soprannome, in
stile idolo rap, con il quale molti dei suoi estimatori chiamano
Ruth Bader Ginsburg, classe 1933, giudice della Corte Suprema
Usa, diventata una figura pop molto amata e rispettata, grazie
al suo carisma e a una vita dedicata a combattere le
discriminazioni, in primis quelle subite dalle donne. Il suo
percorso, che negli ultimi anni l’ha vista in prima fila anche
per opporsi alle ingerenze del presidente Trump, viene in parte
raccontato da Una giusta causa di Mimi Leder, con Felicity Jones
come protagonista e Armie Hammer, nel ruolo del marito Marty
(scomparso nel 2010), anche lui avvocato, che l’ha sempre
sostenuta.
Il film, in sala dal 28 marzo con Videa, si concentra sui
primi anni dell’attività di Ruth Bader Ginsburg. “Le sue
battaglie le abbiamo dovute combattere anche noi in Italia” ha
ricordato la giudice e scrittrice Paola Di Nicola, in apertura
della serata dedicata al film organizzata a Roma
dall’associazione Women in Film, Tv & Media Italia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi