Golf, il mea culpa di Tiger Woods: “Alla Ryder Cup sono arrivato stanco, ora sogno Augusta”



NEW YORK – Dimenticare la Ryder Cup e tornare a vincere. Tiger Woods dopo la debacle degli Stati Uniti a Parigi è pronto a riprendere la propria stagione agonistica, ma non può non tornare sulla sconfitta a stelle e strisce nella sfida contro l’Europa. L’ex numero uno del mondo, battuto tutte le volte da Francesco Molinari, si era preso la responsabilità del ko della sua squadra: “Alla Ryder Cup sono arrivato stanco – ammette -. È stata una stagione lunga e faticosa, la prima dopo anni di inattività. Purtroppo non sono arrivato abbastanza allenato per gestire fatiche, partite ravvicinate e perdita di peso”.

IL SOGNO NEL CASSETTO – Ancora un po’ di riposo e “The Big Cat” tornerà sul green. Nella “Presidents Cup 2019”, in programma dal 9 al 15 dicembre in Australia, il californiano potrebbe recitare il doppio ruolo di capitano-giocatore nella sfida tra Stati Uniti e Resto del mondo ad esclusione dell’Europa. Ma prima Woods dovrà concentrarsi sul “The match” con Phil Mickelson in programma a Las Vegas il 23 novembre. Eppure il grande sogno dell’ex leader mondiale è quello di tornare a vincere un Major, non uno qualunque, ma il più prestigioso: l’Augusta Masters. “Non vedo l’ora – ha ammesso – di giocarlo ancora. Conquistarlo sarebbe bellissimo”.

Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non viviamo di stipendi pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi