Hunter killer, abissi e guerra fredda – Cinema


(ANSA) – MILANO, 24 OTT – Mentre torna la tensione tra Usa e
Russia, Trump minaccia di abbandonare gli accordi sulle armi
nucleari e la politica internazionale torna a scenari da guerra
fredda, un nuovo film d’azione porta lo spettatore all’interno
dei delicati meccanismi, e delle contorte manovre, dietro a una
crisi militare. In ‘Hunter killer – Caccia negli abissi’,
diretto da Donovan Marsh e con un cast nel quale spiccano Gerard
Butler e Gary Oldman – presentato ieri a Milano – alla fine però
il mondo si salva.
   
Casus belli è il confronto sottomarino tra Usa e Urss nell’
artico, ma lo scenario si allarga grazie a un colpo di Stato
contro il presidente russo, alla lotta di potere negli alti
comandi tra falchi e colombe, a un’incursione ardimentosa per
salvare il leader russo, ormai ex nemico. Su tutto però emerge
il coraggio degli uomini di entrambi gli schieramenti, e che
paradossalmente, nonostante siano professionisti della guerra,
alla fine sono anche l’ultimo diaframma di ragionevolezza per
evitare l’olocausto nucleare.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA










https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cinema/cinema_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi