‘Il cane che arrivò a Natale’ di Pethick – Libri


(di Mauretta Capuano)
(ANSA) – ROMA, 23 DIC – SUE PETHICK, IL CANE CHE ARRIVO’ A
NATALE (LA CORTE EDITORE, PP 301, EURO 17,90). Seguire il cane e
sperare per il meglio. Non ha altra scelta Kieran, un bambino
considerato da tutti un po’ strano, che corre alla cieca nella
foresta per sfuggire a Cody, un bulletto compagno di scuola che
lo insegue. E’ la vigilia di Natale, arrivano i fiocchi di neve,
fa freddo ai piedi delle montagne della Carolina del Sud e
Kieran si è perso, rischia di “non uscire vivo dal bosco” come
gli dice Cody nell’ultimo tentativo di acciuffarlo. Ma non sa
che nel bosco c’è Max, un cagnone col pelo arruffato di tutte le
sfumature del grigio che cambierà il destino di Kieran.
   
Eccolo qui ‘Il cane che arrivò a Natale’ di cui ci racconta le
speciali avventure la scrittrice americana Sue Pethick, ex
cantante in una rock band, che vive a Vancouver con il marito
Chris, autrice di libri pubblicati in molti paesi tra cui ‘I
desideri di Boomer’.
   
“Aveva il muso lungo, un grosso naso nero e dei baffi che gli
coprivano la bocca e il mento, come un vecchio. Le orecchie
pelose sporgevano ai lati della testa come ali di pipistrello e
gli occhi molto accostati avevano uno sguardo perennemente
ansioso”: ecco Max, cane addestrato per accompagnare persone
autistiche, che al primo incontro sembra buffo a Kieran e
strappa una risata al ragazzino. In questo modo un po’ di ansia
e paura se ne vanno, fino alla decisione del ragazzino – al
quale piace contare ad alta voce, che ha diversi tic e fa
curiose collezioni – di farsi guidare da lui fuori dal bosco.
   
Libro perfetto da mettere sotto l’albero, ‘Il cane che arrivò
a Natale’ non è solo la storia dell’amicizia inseparabile tra
Kieran e Max. Oltre a raccontarci, ancora una volta, come i cani
siano fedeli compagni dell’uomo e quanto possano migliorare la
nostra qualità della vita, ci mostra come la bellezza e il bene
riescano a produrre amore. Kieran e il nonno salveranno, a loro
volta, Max che viene catturato in una trappola e lo porteranno a
casa e tutti si appassioneranno al nuovo ospite a quattro zampe.
   
Renee, la mamma di Kieran, che ha da poco divorziato e tra i
suoi desideri natalizi ha la speranza di avere più clienti per
il Salone di bellezza dove lavora, si augura che Kieran,
vittima del bullismo, possa avere più amici. Uno lo ha già
trovato ed è quel cane dal pelo grigio che cambierà anche la
vita di Renee. Quando Travis, proprietario di Max, reclama il
suo cane, tra lui e Renee scatta qualcosa. Tra mille avventure e
peripezie, Max e Kieran ce la metteranno tutta perchè tra i due
possa trionfare l’amore.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:









https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi