Il gioco delle coppie in era Whatsapp – Cinema


(ANSA) – ROMA, 30 DIC – Una commedia divertente piena di
cose: sentimenti, editoria, mass media, nevrosi, new economy,
tradimenti e, soprattutto il mondo digitale che avanza
inesorabilmente e cambia tutto, anche i sentimenti: è Il gioco
delle coppie, il nuovo film di Olivier Assayas, una sorta di
risposta francese ai Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese, che
dopo applausi e risate alla 75/a Mostra del cinema di Venezia
arriva in sala con I Wonder Pictures dal 3 gennaio.
Racconta di due coppie, una composta da Alain (Guillaume
Canet), editore di successo sposato con Selena (Juliette
Binoche), attrice disincantata di serie tv, e l’altra formata da
due loro amici: lo scrittore Leonard (Vincent Macaigne),
specializzato in storie sentimentali anche troppo personali e
riconoscibili, e Valerie (Nora Hamzawi) che fa finta di non
vedere troppo, ma è molto attiva sui social e quindi qualcosa
sa. Quando nella vita di queste due coppie entra in scena
l’addetta allo sviluppo digitale, tutto si complica.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:









https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi