‘Il primo re’, ecco il mito di Roma – Cinema


(ANSA) – ROMA, 24 GEN – ‘Il primo re’ di Matteo Rovere,
originale rivisitazione dall’anima filologica del mito della
fondazione di Roma da parte di Romolo e Remo, porta con coraggio
nella notte della storia dove gli uomini avevano tanto freddo e
paura. Siamo sulle sponde del Tevere nel 753 a.C. per questa
rivisitazione “emotiva e realistica” (così la vede il regista)
del mito di Romolo e Remo, interpretati rispettivamente da
Alessio Lapice e Alessandro Borghi, due fratelli pastori legati
da un grande amore e alle prese con un mondo ostile.
Riprese in proto-latino (cosa che provoca nello spettatore lo
stesso sperdimento dell’aramaico usato ne ‘La passione di
Cristo’ di Mel Gibson), atmosfere alla Terrence Malick e
utilizzo della sola luce naturale e in formato anamorfico da
parte di Daniele Ciprì, rendono ‘Il primo re’, in sala in 300
copie con 01 dal 31 gennaio, un film del tutto originale nel
panorama cinematografico italiano.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:








https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi