Il Quirinale apre al contemporaneo – Arte


(ANSA) – ROMA, 30 MAG – Con l’indagine di de Chirico,
Guttuso, Fontana, Accardi e Fioroni, e la progettualità di
Ponti, Fornasetti, Aulenti, Mendini la Casa degli Italiani
diventa sempre più la sintesi della nostra identità, non solo di
ieri ma anche di oggi: dal 2 giugno prende il via Quirinale
Contemporaneo, il progetto che porta a Palazzo del Quirinale una
selezione di opere d’arte e di design del periodo repubblicano.
   
Non poteva esserci data migliore della Festa della Repubblica
per inaugurare un progetto fortemente voluto dal presidente
Sergio Mattarella che, accogliendo quasi 70 lavori italiani (36
opere d’arte e 32 oggetti di design), rende omaggio alla
creatività e alla produttività espresse dal nostro Paese negli
ultimi 70 anni. Una selezione per la quale non sono stati usati
fondi pubblici, grazie agli accordi di comodato d’uso con le
Fondazioni e ai doni delle aziende. L’iniziativa – ancora work
in progress perché altre opere potrebbero aggiungersi –
valorizza un patrimonio fino a oggi non fruibile.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi