“In Italia il Mondiale lo avete vinto voi” – Repubblica.it



ROMA – Nove mesi dopo le celebrazioni per i 120 anni della Figc, le azzurre del calcio tornano al Quirinale ricevute dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Accompagnate dal numero uno del Coni, Giovanni Malagò, e dal presidente federale Gabriele Gravina, la Ct Milena Bertolini e le sue ragazze hanno subito ricevuto i complimenti del Capo dello Stato per l’ottimo mondiale disputato in Francia e chiuso ai quarti di finale contro l’Olanda, campionessa d’Europa in carica, che in finale si giocherà il titolo contro gli Stati Uniti. “Non so chi vincerà il Mondiale tra Olanda e Stati Uniti, ma voi avete vinto il Mondiale in Italia, perché avete conquistato i riflettori”.

Mattarella: “Irrazionale disparità con uomini”

“Scusate il ritardo – la battuta di Mattarella riferendosi alla poca conoscenza del calcio femminile prima dell’ultima stagione -, ma è meraviglioso quello che state facendo per il Paese e ne siamo molto orgogliosi. Non ho potuto vedere la partita contro l’Olanda: ho saputo che c’è stato un momento di sconforto, ma voi il Mondiale lo avete vinto qui in Italia. Avete conquistato l’opinione pubblica e acceso i riflettori sul calcio femminile: non si torna indietro. Non tocca a me stabilire le forme in cui si decide il calcio, però non è razionale e non è accettabile una diversa condizione tra calcio femminile e maschile. Al di là dell’elevato tasso tecnico, da parte vostra è stato molto minore il ricorso agli infingimenti, alle soluzioni che non sono sportive. Complimenti per tutto questo”.

“Siete state momento di aggregazione del paese”

“Sono molto grato per quello che avete fatto e complimenti per il futuro – ha aggiunto il Presidente della Repubblica -. Ho chiesto di incontrarvi per farvi i complimenti per un mondiale magnifico, come più volte ho potuto constatare di persona seguendovi. Non soltanto per i risultati importanti, ma anche per il gioco espresso. E voglio ringraziarvi – ha aggiunto il numero uno dello Stato -, perché siete state un momento di aggregazione per il nostro paese. È un bel contributo”. Il presidente della Repubblica conclude il proprio discorso con un importante auspicio per l’immediato futuro: “Lo sport è importante, per la sfida sociale, per i singoli. Avete spinto molte ragazze a frequentare il mondo del calcio, questo amplierà la platea del reclutamento tra le ragazze in futuro. Possiamo sperare ulteriormente nei prossimi anni”.

Bertolini: “Rivendicheremo nostri diritti”

Poi è stato il turno della Ct Bertolini: “È con sincera riconoscenza che esprimo gratitudine al presidente Mattarella per averci accolto al Quirinale. Le ragazze hanno onorato il nostro paese con cuore, impegno e serietà, riuscendo a fare innamorare l’Italia. Il calcio femminile interpreta la fratellanza: non abbiamo vinto il Mondiale, ma abbiamo vinto il nostro mondiale. Abbiamo aspettato con pazienza in questi anni, ora non ci stancheremo di chiedere il riconoscimento dei nostri diritti, dell’eguaglianza, dell’equità, che sono i valori della nostra Costituzione: a lei, presidente Mattarella, affidiamo le nostre rivendicazioni”. Sara Gama, capitana dell’Italia, ha citato l’articolo 3 della Costituzione legandolo al numero della sua maglia: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso”.

Gravina: “Abbattuta ogni differenza di genere”

“Si è appena conclusa un’esperienza sportiva esaltante che ha segnato un nuovo approccio culturale al calcio femminile – le parole del presidente della Figc Gabriele Gravina -, nell’incontro con la presidente del Senato alla vigilia della partenza, parlai di bellezza, convinto che la passione, la corretta e la determinazione delle ragazze potesse fare innamorare gli italiani e far riavvicinare tutti al sentimento primitivo del calcio, la gioia. La gioia di partecipare a un evento sportivo in modo semplice e spontaneo, questa è la bellezza che queste ragazze hanno in dote e che spero contamini anche la nostra società civile, il mio grazie va al nostro ct, alle ragazze, le protagoniste in campo. Questo Mondiale sarà ricordato come l’evento in cui si è abbattuta ogni differenza di genere nel calcio, il calcio parla una sola lingua, trasmette sempre le stesse emozioni, le loro hanno parlato al cuore della gente e degli italiani”.

“Punto di partenza per calcio femminile”

“Ripartiamo con la consapevolezza che questo è solo un punto di partenza, che adesso inizia il difficile, bisogna dare struttura e futuro a questo progetto del calcio femminile che è apprezzato da molti, ci siamo mossi con largo anticipo nelle sedi istituzionali e all’interno della stessa Federazione non per riconoscere il semplice status di professionisti – ha proseguito Gravina -, ma per garantire un contesto lavorativo maggiormente tutelato e più in equilibrio rispetto a quello attuale, bisogna riconoscere tutti i vantaggi del professionismo senza arrestare lo sviluppo di questa splendida disciplina. Concludo citando una frase che racchiude il senso di quanto percorso “‘la bellezza è mescolare con le giuste proporzioni il finito e l’infinito’, le nostre ragazze mondiali hanno lasciato una traccia indelebile di bellezza, emozioni, un calcio a dimensione di famiglie fatto di orgoglio e sorrisi”.

Malagò e l’orgoglio azzurro

Infine Giovanni Malagò, presidente del Coni: “Queste ragazze hanno fatto qualcosa di meraviglioso. Da qualche anno le cose stanno cambiando, sono protagoniste, forse per troppo tempo non lo sono state, forse per colpa di tanti e anche del contesto culturale che per molto tempo non ha messo in condizione di restituire i meriti formidabili che queste ragazze hanno. Ancora una volta vogliamo ringraziarla per la straordinaria sensibilità da lei mostrata verso il nostro mondo dello sport. Siamo reduci dall’assegnazione di Milano-Cortina, con lo strepitoso finale di Fontana, Maioli, Goggia e Confortola, oggi le protagoniste azzurre sono qui al Quirinale, un esempio positivo da tutti i punti di vista”.


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Realizzazione, creazione, sviluppo siti web ed assistenza informatica Napoli


Realizzazione siti web ed assistenza informatica Napoli


Cartomanzia basso costo


Fabbro idraulico elettricista – Bologna, Ferrara, Parma, Modena


Assistenza caldaie Firenze

Fiorai Napoli, Fioristi Napoli, Fiori Napoli, Fioraio Napoli

Aste Online, Aste al centesimo Online, Aste al ribasso gratuite, Aste online Iphone

cartomanti al telefono

Cartomanzia Divina

Tarocchi decani

Casa dei cartomanti

Astrocartomanti

Studio sibille cartomanzia

Pronto intervento Fabbro, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto intervento elettricista, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto Intervento idraulico, Bologna, Modena, Ferrara

Incantesimi e legamenti d’amore

Sitiwebs

Sviluppare siti internet

Websolutions

Cartomanti Roma

Cartomanti Napoli

Tarocchi amore futuro immediato relazione

Tarocchi del destino per single e della vita

Lettura tarocchi dell’amore

Studio Sibille Cartomanzia

Cartomanti Sibille

Consulti di cartomanzia

Cartomanzia Promozionale

Cartomanti Sensitive al telefono

Cartomanti Europei

Magia Rossa

Magia Bianca

Magia Nera

Sito web vetrina

Sito web per ristoranti

Realizzazione sito web e-commerce

Software aste al centesimo

Cartomanti al telefono

Tarocchi della zingara

Cartomanzia al telefono

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi