In tv il lato oscuro di R.Kelly – Tv


(ANSA) – ROMA, 17 MAR – E’ diventato una star internazionale
con il brano I believe I can fly. Ha collaborato con Michael
Jackson, Celine Dion e Lady Gaga. Ha venduto milioni di album e
vinto diversi Grammy. Ma R. Kelly, cantante e produttore
musicale, nasconderebbe un lato oscuro. A svelarlo la docu-serie
R. Kelly: vittime di una popstar, in onda dal 18 marzo alle
22.00 su Crime+Investigation (Sky, canale 119) dopo il successo
della messa in onda negli Usa.
   
R. Kelly è stato spesso al centro dell’attenzione dei tabloid
americani. Giovani donne, alcune minorenni, vivevano controllate
a vista, aggredite verbalmente e punite fisicamente dal cantante
qualora non gli avessero obbedito. Dalle pagine di gossip la
vita di R. Kelly si è trasferita nelle aule dei tribunali, dove
però le accuse di violenza, molestie sessuali e pedofilia non
hanno trovato conferma.
   
Ora, per la prima volta in tv, familiari, colleghi e stretti
collaboratori di Kelly si sono fatti avanti con nuove accuse
contro il comportamento violento del cantante.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi