Inter-Lecce 4-0, show nerazzurro alla prima di Conte


MILANO – L’Inter inizia nel migliore dei modi l’avventura in campionato: travolge 4-0 il Lecce e replica prontamente a Juve e Napoli. I nerazzurri non hanno avuto difficoltà a piegare i neopromossi salentini. Troppa la differenza tecnica tra le due squadre. Conte può sorridere e non solo per il risultato. I nuovi, Sensi e Lukaku, oltre ai gol hanno dato l’impressione di essersi già integrati alla grande, Candreva, da lui rilanciato titolare dopo 6 mesi, ha impreziosito una bella prestazione con un gol d’autore. Il Lecce torna a casa a testa bassa, consapevole, però, di averle provare tutte con un atteggiamento mai remissivo. I punti andranno conquistati in ben altre partite, e Liverani proverà a farlo proseguendo sul filone del bel gioco.

Conte perde in extremis de Vrij e rilancia Ranocchia

Già senza l’infortunato Godin, Conte si è visto costretto a rinunciare in extremis anche a de Vrij, fermato nel riscaldamento da un fastidio muscolare. Così ha dato fiducia a Ranocchia e confermato Sensi e Lukaku quale uniche novità rispetto alla passata stagione. Sul fronte opposto Liverani ha risposto con una squadra rinnovata per 5/11esimi rispetto alla passata stagone con l’innesto di Gabriel, Rispoli, Lucioni, Rossettini, e Lapadula. Rispetto alle previsioni della vigilia, poi, ha dato spazio a Calderoni e Majer, preferndoli a Dell’Orco e Shakhov.

Lapadula spaventa l’Inter

L’Inter è partita subito forte, sfiorando il vantaggio per tre volte con Sensi e Martinez ma il Lecce non si è spaventato, rispondendo colpo su colpo grazie a un atteggiamento spavaldo: i salentini si sono anche procurati l’occasione per passare a sorpresa al 14′ di rimessa ma un pallonetto di Lapadula, sull’uscita di Handanovic, ha trovato la pronta opposizione di testa poco prima della linea di Skriniar.

Micidiale uno-due targato Brozovic-Sensi

Passato il pericolo l’Inter si è rimboccata le maniche e nel giro di 3′ ha piazzato il micidiale uno-due con cui, di fatto, si è assicurata i 3 punti: ha aperto le marcature al 21′ Brozovic con un perfetto destro a giro sotto l’incrocio su sponda di Asamoah, ha raddoppiato al 24′ Sensi con un bel destro in diagonale dal limite al termine di una pregevole azione personale. Sulle ali dell’entusiasmo i nerazzurri hanno insistito sfiorando il 3-0 già prima della fine del tempo con Brozovic (destro in girata largo di poco) e Asamoah (sinistro in diagonale a fil di palo).

Lukaku, esordio con gol

Perso per perso, il Lecce ha provato a riaprire ogni discorso in avvio di ripresa ma oltre a qualche mischia in area e a un sinistro largo di Calderoni non è andato. L’Inter non ha mai calato l’attenzione e dopo averci riprovato con Sensi (destro di poco fuori) ha calato il tris con Lukaku, lesto a riprendere una conclusione da fuori di Martinez, respinta corta da Gabriel.

Espulso Farias, Candreva cala il poker

Il Lecce ha alzato bandiera bianca e i nerazzurri, con Barella inserito nella mischia, ne hanno approfittato: Brozovic e Martinez non hanno centrato lo specchio per un nulla, meglio ha fatto, subito dopo l’espulsione del subentrato Farias (fallo da dietro su Barella), Politano che, appena messo piede in campo, ha segnato ma si è visto annullare la rete per una posizione di fuorigioco di Lukaku rimasto sulla sua traiettoria di tiro. Il poker, nell’aria, è comunque arrivato all’85’ ad opera di Candreva che ha spolverato l’incrocio alla destra di Gabriel con un destro secco da 25 mt di rara bellezza. Niente male per uno che non segnava in campionato da 11 mesi. Forse il segnale che in casa nerazzurra si respira davvero un’aria nuova.

INTER-LECCE 4-0 (2-0)
Inter (3-5-2): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Skriniar; Candreva, Vecino (21′ st Barella), Brozovic, Sensi (28′ st Gagliardini), Asamoah; Lautaro Martinez (33′ st Politano), Lukaku (27 Padelli, 46 Berni, 11 Dimarco, 13 Ranocchia, 29 Dalbert, 95 Bastoni,19 Lazaro, 20 Borja Valero, 23 Barella, 16 Politano, 30 Esposito) All.: Conte.
Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli (27′ st Benzar), Rossettini, Lucioni, Calderoni; Petriccione (16′ st Mancosu), Tachrsidis, Majer, Falco; La Mantia (16′ st Farias), Lapadula (22 Vigorito, 95 Bleve, 2 Riccardi, 3 Vera, 7 Haye, 8 Mancosu, 11 Shakov, 17 Farias, 20 Dubickas, 23 Tabanelli, 39 Dell’Orco). All.: Liverani.
Arbitro: La Penna di Roma 6.
Reti: nel pt 21′ Brozovic, 24′ Sensi; nel st 15′ Lukaku, 39′ Candreva.
Angoli: 7 a 6 per il Lecce.
Recupero: 0′ e 0′.
Espulsi: Farias per gioco falloso.
Ammoniti: Petriccione, Lautaro, Lapadula.
Spettatori: 64.188.


“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Realizzazione, creazione, sviluppo siti web ed assistenza informatica Napoli


Realizzazione siti web ed assistenza informatica Napoli


Cartomanzia basso costo


Fabbro idraulico elettricista – Bologna, Ferrara, Parma, Modena


Assistenza caldaie Firenze

Fiorai Napoli, Fioristi Napoli, Fiori Napoli, Fioraio Napoli

Aste Online, Aste al centesimo Online, Aste al ribasso gratuite, Aste online Iphone

cartomanti al telefono

Cartomanzia Divina

Tarocchi decani

Casa dei cartomanti

Astrocartomanti

Studio sibille cartomanzia

Pronto intervento Fabbro, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto intervento elettricista, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto Intervento idraulico, Bologna, Modena, Ferrara

Incantesimi e legamenti d’amore

Sitiwebs

Sviluppare siti internet

Websolutions

Cartomanti Roma

Cartomanti Napoli

Tarocchi amore futuro immediato relazione

Tarocchi del destino per single e della vita

Lettura tarocchi dell’amore

Studio Sibille Cartomanzia

Cartomanti Sibille

Consulti di cartomanzia

Cartomanzia Promozionale

Cartomanti Sensitive al telefono

Cartomanti Europei

Magia Rossa

Magia Bianca

Magia Nera

Sito web vetrina

Sito web per ristoranti

Realizzazione sito web e-commerce

Software aste al centesimo

Cartomanti al telefono

Tarocchi della zingara

Cartomanzia al telefono








Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi