Inter, Spalletti: “Barcellona favorito anche senza Messi”



BARCELLONALuciano Spalletti, il Barcellona senza Messi è più debole?

“Il Barça è una delle squadre più forti del mondo e anche senza Messi, quando gioca in casa, è per forza favorita. Messi è un giocatore differente, uno di quelli che quando pensi di aver visto tutto nel calcio lui fa una cosa che ti sorprende, quindi senza di lui il Barça è meno forte, chiaro, ma rimane un avversario fortissimo e noi dovremo giocarcela. Dovremo toglierci il pensiero del derby vinto nel senso che non dovremo essere arroganti, pur mantenendo l’autostima. Sarà una gara da interpretare con grande spessore mentale, bisogna portare in campo tutto l’amore che abbiamo per questo sport e per il pallone”.

Che partita pensate di fare?
“Qui bisogna giocare il pallone, anche se sembra un paradosso dirlo in casa della squadra che gioca il pallone come poche altre squadre al mondo. Ma l’unica strada per noi è quella di provare a gestire la palla il più possibile. E’ una grande occasione per noi questa partita, ci arricchirà, ci porterà conoscenze nuove”.

Come verrà sostituito Messi secondo lei da Valverde? Si aspetta un Barcellona che cambierà modulo?
“È difficile dirlo, Valverde ha a disposizione giocatori con qualità diverse: quello veloce o velocissimo alla Dembélé, quello più lento ma tecnico alla Rafinha (che ringrazio per quello che ci ha dato nella scorsa stagione) e mi piacerebbe vederlo giocare anche se ci creerebbe dei problemi. Non so cosa farà Valverde, mi aspetto comunque il loro solito 4-3-3”.

A parte le partite già giocate contro Tottenham e Psv, questa sarà la prima grande serata europea dell’Inter, quella di gala, dopo tanti anni di assenza. Emozioni?
“È un onore, abbiamo lavorato tanto per essere qui, ce la godiamo tutta. Vogliamo avere la personalità per andare ad affrontare quello che ci capiterà dentro la partita, non rimarremo sorpresi quando saremo di fronte al Barcellona”.

La formazione cambierà rispetto al derby?
“Brozovic ha un problema muscolare, decideremo in extremis, mentre Perisic sembra stare meglio. A centrocampo non abbiamo moltissime soluzioni alternative. In difesa Miranda giocherà sicuro. Qualcosa cambieremo rispetto al derby, devo considerare anche gli equilibri di squadra e il nome dell’avversario”.

Fare punti qua cosa significherebbe?
“Potrebbero essere punti fondamentali. Da questo punto di vista è una partita-chiave, importantissima per il girone”.

ICARDI, “NON HO NESSUNA INTENZIONE DI ANDARE VIA DALL’INTER”  – “Le voci di mercato su un possibile approdo in Liga? Come dico sempre, sto molto bene con la mia famiglia all’Inter e non ho intenzione di andarmene. Le offerte sono arrivate in estate ma non ho né il bisogno né il desiderio di andarmene”. Non lasciano spazio a interpretazione le parole di Mauro Icardi, in conferenza stampa da Barcellona alla vigilia della sfida Champions contro la squadra catalana.

 “Le offerte arrivano sempre. Al momento sono tranquillo e concentrato su quello che stiamo facendo con la squadra di cui sono capitano – ha spiegato l’attaccante argentino-. Giochiamo la Champions League e le offerte non mi faranno cambiare”.

Infine un pensiero al Barca, squadra con cui Icardi mosse i primi passi nelle giovanili blaugrana. “Ho imparato molto sul calcio e personalmente sono grato di essere stato qui, grazie al Barca ora sono ora quello che sono. Tornare al Camp Nou è speciale perché qui è iniziata la mia carriera calcistica”.

 


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi