Juventus, Martusciello: “Sarri potrebbe essere in panchina con il Napoli. Mercato aperto una rottura di scatole”



TORINO – Nella conferenza stampa di presentazione del big match tra Juve e Napoli, Giovanni Martusciello ha dimostrato la consueta professionalità e pacatezza, regalando anche qualche spunto interessante. Domani sera, però, Maurizio Sarri potrebbe tornare ad essere il condottiero della Juventus nella sfida più attesa il giorno della stesura dei calendari, sorteggiata alla seconda giornata di campionato. Sarà decisivo il responso del test medico a cui sarà sottoposto il tecnico ex Napoli oggi pomeriggio, ultimo scoglio da superare per sedersi sulla panchina della sua Juventus. Tra il dubbio Sarri e il mercato aperto, “una rottura di scatole” secondo lo staff bianconero rappresentato da Martusciello, la certezza resta sempre Cristiano Ronaldo: “Tutti i giocatori sono uguali, tranne uno. Lo sapete”.

Giovanni Martusciello, come procede il decorso di Maurizio Sarri?
“Procede bene, è sempre stato presente all’interno della struttura non partecipando attivamente alla seduta d’allenamento. Sta bene, deve ultimare dei test nel pomeriggio e vediamo un po’ se riesce o meno a presenziare domani”.

In tribuna o in panchina?
“Non so, forse panchina. Io mi auguro panchina perché lui è l’allenatore della Juve ed è giusto partecipi a questo grande evento. Poi se non potrà si farà lo stesso in qualche modo”.

Come avete valutato il girone di Champions?
“Chiaramente impegnativo, però lo è anche per gli altri. C’è solo da lavorare bene per cercare di limare quelle cose che ancora non funzionano e per cercare di affrontare questo girone nel migliore dei modi. Se ti chiami Juve nulla può essere così tanto impegnativo”.

Domani è Juve-Napoli, che partita si aspetta?
“Affrontiamo la squadra che si è più avvicinata alla Juve negli ultimi anni, allenata benissimo. Impegno importante. La squadra si è allenata bene, siamo curiosi vedere come risponderà la squadra alla prima in casa con una cornice di pubblico importante. Siamo motivati a fare non bene, benissimo”.

Che impressione le ha fatto Higuain?
“Ottima. È nelle sue caratteristiche allontanarsi dalla linea difensiva per fare un po’ il rifinitore. Ho imparato a conoscerlo in questo mese, è un giocatore forte che apprezzavo già a Napoli. Un campione assoluto che conosce bene i meccanismi di un sistema in cui si è trovato già in passato. Insieme agli altri esalta quella qualità che deve venire fuori”.

Giocherà?
“Tireremo le somme nell’allenamento di oggi pomeriggio. Sulla formazione ci prendiamo questa seduta di allenamento per chiarire bene gli undici iniziali”.

Per la partita di domani qualcuno può essere lasciato fuori dai convocati come fu per Rugani?
“Il mercato ancora aperto è una rottura di scatole non solo per noi, ma per tutto il mondo calcio. Ci sono giocatori chiacchierati, di sicuro non sono lucidi con la testa per un impegno importante come quello di domani sera. Su chi ci sarà mi ricollego alla risposta di prima, vediamo nell’ultimo allenamento chi potrà far parte dei primi undici e chi in panchina”.

In questo periodo Sarri non ha potuto lavorare sul campo come piace tanto a lui. Confermerete l’undici di Parma?
“Bisogna tener conto dell’impegno importante e bisogna affidarsi alle certezze, che verranno semplificate nell’arco di questa giornata. Domani si affronta una partita importantissima per noi, per loro, per il mondo calcio e bisogna essere perfetti nelle scelte, tenendo conto che si può anche sbagliare. Viviamo in un mondo in cui sbagliamo tutti, allenatori, giocatori, arbitri, quindi bisogna accettare gli errori”.

Che emozione le dà affrontare il Napoli?
“Qualcosa di estremamente bello per me. Un mese o due mesi fa non mi sarei mai potuto immaginare di sedermi su una panchina così importante. Poi sono campano, di Ischia, ho gli affetti a Napoli, quindi per me è molto particolare. Su Sarri, lui ha allenato il Napoli e al pari mio sarà motivato a fare bene perché ha fatto bene a Napoli e vuole far bene anche alla Juve. C’è emozione, ma l’emozione la porta via il primo fischio dell’arbitro”.

È più difficile gestire una rosa extra-large o convincere i giocatori a non farsi distrarre da certe voci?
“Hai a che fare con campioni che sono mentalizzati e sanno cosa vuol dire la parola professione. Poi chi non gioca ci può star male, ma le scelte sono ragionate e siccome questa è un’azienda, un gruppo, una società che vuole vincere, davanti c’è da mettere questa parola qui: la vittoria. E la vittoria bisogna perseguirla attraverso tutti. Chi parte dall’inizio, chi magari non gioca qualche partita. L’obiettivo della Juve è vincere 40-50 partite, quindi c’è necessità che tutti viaggino nella stessa direzione”.

Come ha visto in settimana Dybala e come procede la sua evoluzione in punta?
“L’ho visto benissimo, come da quando è arrivato. È un giocatore veramente forte, può fare diversi ruoli, si è provato a fargli fare la punta centrale e lo fa benissimo. Siamo contenti di avere queste difficoltà nelle scelte. Dybala, nonostante le tante chiacchiere di mercato, è molto concentrato, è un ragazzo per bene. Non giocare dall’inizio come settimana scorsa può turbarlo, ma fa parte delle regole che bisogna rispettare. Non le facciamo noi, si gioca in 11, siamo in 27 e bisogna tirarne fuori 11. Siccome sono tutti di pari livello escluso Ronaldo, c’è da fare delle scelte mirate in funzione anche della difficoltà che la squadra avversaria dà,che è il Napoli. Dybala sta bene, non è turbato da questa cosa, gli piace questo modo di giocare, ho avuto un confronto con lui in maniera tranquilla e pacifica e sono contento di avere conosciuto un ragazzo a posto”.

Ramsey come sta?
“Ramsey sta meglio. Non bene in quanto è stato tanto tempo fermo e quindi sta scalando la montagna in questo senso. Gli altri sono più avanti di lui, lui deve trovare continuità negli allenamenti, cosa che sta facendo, sperando di portarlo a una condizione migliore già dopo la sosta”.


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Realizzazione, creazione, sviluppo siti web ed assistenza informatica Napoli


Realizzazione siti web ed assistenza informatica Napoli


Cartomanzia basso costo


Fabbro idraulico elettricista – Bologna, Ferrara, Parma, Modena


Assistenza caldaie Firenze

Fiorai Napoli, Fioristi Napoli, Fiori Napoli, Fioraio Napoli

Aste Online, Aste al centesimo Online, Aste al ribasso gratuite, Aste online Iphone

cartomanti al telefono

Cartomanzia Divina

Tarocchi decani

Casa dei cartomanti

Astrocartomanti

Studio sibille cartomanzia

Pronto intervento Fabbro, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto intervento elettricista, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto Intervento idraulico, Bologna, Modena, Ferrara

Incantesimi e legamenti d’amore

Sitiwebs

Sviluppare siti internet

Websolutions

Cartomanti Roma

Cartomanti Napoli

Tarocchi amore futuro immediato relazione

Tarocchi del destino per single e della vita

Lettura tarocchi dell’amore

Studio Sibille Cartomanzia

Cartomanti Sibille

Consulti di cartomanzia

Cartomanzia Promozionale

Cartomanti Sensitive al telefono

Cartomanti Europei

Magia Rossa

Magia Bianca

Magia Nera

Sito web vetrina

Sito web per ristoranti

Realizzazione sito web e-commerce

Software aste al centesimo

Cartomanti al telefono

Tarocchi della zingara

Cartomanzia al telefono








Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi