Juventus, ora testa al campionato: un mese per chiudere i giochi scudetto


TORINO – Allegri è un qualificato seriale: è la nona volta consecutiva che porta le sue squadre (quattro volte il Milan, cinque la Juve) agli ottavi di finale di Champions League, aggiornando un record che era già suo e dimostrando un’inclinazione speciale per una coppa con cui non è proprio semplicissimo prendere confidenza e che ha spesso messo in trappola nomi anche molto celebri. Ma in Champions Allegri si sente come a casa sua, “anche se diventerà davvero mia solamente se prima o poi in ragazzi mi regaleranno il successo finale. Per adesso, mi accontento aver raggiunto il primo obiettivo stagionale”.

rep

La qualificazione alla fase a eliminazione diretta è infatti stata archiviata con turno d’anticipo, con assoluta nonchalance. La trasferta del 12 dicembre in casa dello Young Boys servirà solamente a determinare in primi due posti della classifica del gruppo H: la Juve retrocederebbe in seconda posizione se perdesse o pareggiasse allo Stade de Suisse e contemporaneamente il Manchester United vincesse a Valencia. “C’è ancora da conquistare il primo posto, anche se poi vincere il girone non garantisce nulla. Dipende tutto dalle palline, magari nell’urna dei secondi c’è una sola avversaria fortissima e la becchi proprio tu”. Allegri è un fatalista, dunque sui sorteggi non impreca mai: sa che, in un senso o nell’altro, sono destino.

È anche per questo che da adesso in avanti dedicherà ogni attenzione al campionato, che offre il mese più complicato degli otto che dura la serie A. A Berna giocherà chi ha giocato meno, senza prendersi nessun rischio, perché quello che adesso conta è uscire indenni dalla sfilza di partite complicate che comincia sabato a Firenze e finirà il 29 dicembre con la Sampdoria. In mezzo, Inter, derby, Roma e Atalanta. “Servirà uno sforzo importante” dice Allegri, che sa che buona parte dello scudetto se lo giocherà prima che il 2018 finisca: se riuscirà a chiudere l’anno con lo stesso vantaggio di oggi, l’allenatore è assolutamente convinto che il più sarà fatto e che dunque potrà affrontare con tutt’altra serenità la fase a eliminazione diretta della Champions, senza sperperare energie durante i weekend. Lo scorso anno il campionato richiese sforzi notevoli, i più duri degli ultimi sei anni, e in Europa la Juve ne pagò il prezzo.

Per i bianconeri è quindi un bel vantaggio poter separare dalla coppa la fase più delicata del campionato. “Ma già giocare a Firenze sarà molto dura, sia per la forza della squadra viola sia perché per la città quella contro la Juve è una partita speciale”. Però il gruppo juventino è in piena salute, e Allegri lo arricchisce di volta in volta con nuove idee: contro il Valencia sono state sdoganate due nuove possibilità, Cuadrado terzino destro (“E’ tornato il vero Cuadrado, soprattutto a livello mentale”) e Cancelo terzino sinistro, due ulteriori varianti a una rosa già estremamente ricca e assolutamente completa, anche se sabato rischia di marcare visita Alex Sandro, uscito in Champions per un problema agli adduttori. In compenso, è ormai a piena disposizione Spinazzola, l’alter nego naturale del brasiliano.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi